San Marcellino, Comando Polizia Locale nominato il comandante colonnello Antonio Piricelli

Il Comandante Antonio Piricelli

Il Sindaco del Comune di San Marcellino Anacleto Colombiano ha voluto puntare su un nome di spessore al quale affidare il compito di dirigere il Comando di Polizia Locale. Il Comandante Colonnello Antonio Piricelli è laureato in Scienze Politiche, ha conseguito un Master in Managment della Polizia Locale, Corso di Alta Formazione in Criminologia ed è Docente della Scuola Regionale della Campania di Polizia Locale.

Annovera la direzione di numerosi Comandi tra i quali Casavatore, Crispano, Sant’Antimo, Saviano  per i festeggiamenti dell’ultimo carnevale anno 2020, Portico di Caserta e Casandrino. Il Colonnello Piricelli è considerato uno “ sceriffo “ per le sue numerose azioni poste in essere in materia di Polizia Giudiziaria dove annovera arresti di pregiudicati per furto, tentata lesione, interruzione di pubblico servizio, estorsione e ricettazione.

Numerose sono le attività poste in essere in materia di “Terra dei Fuochi” tese a tutelare la salute dei cittadini, tra le quali si annoverano attività investigative che hanno portato al sequestro di numerose attività e veicoli per mancato rispetto delle norme ambientali, alla emissione di n.11 conclusioni di indagini per i reati di concorso per porre in essere più azioni criminose, concorso formale in più azioni criminose, per aver effettuato attività di gestione di rifiuti di raccolta, trasporto, recupero, smaltimento, commercio ed intermediazione di rifiuti in mancanza della prescritta autorizzazione, iscrizione o comunicazione per falsità ideologica, per trasporto di rifiuti senza il formulario ovvero per aver indicato nel formulario stesso dati incompleti o inesatti, per trasporto illecito.

Numerosi i sequestri in materia edilizia, sanzioni per le ditte e le segnalazioni per il mancato rispetto dei dispositivi di protezione individuale da utilizzare sui luoghi di lavoro.
Informative emesse nei confronti di chi sfrutta la manodopera del lavoro a nero, e per chi lavora ed è percettore del reddito di cittadinanza. Emessi numerosi Daspo Urbani a carico di parcheggiatori abusivi.