A San Nicola la Strada è battaglia contro gli “eco incivili”

San Nicola la Strada è un piccolo comune operoso di quell’area casertana che si è sviluppata intorno al Viale Carlo III, con le sue difficoltà ovviamente come ogni cittadina di provincia, e soprattutto qui da noi al sud.

Ma si registrano, aldilà delle attività istituzionali canoniche, dei buoni tentativi anche individuali per sensibilizzare la popolazione a comportamenti di cittadinanza attiva, attraverso piccole azioni quotidiane, come ripulire dalle deiezioni canine laddove il proprio animale abbia appena sporcato.

Una iniziativa molto singolare è quella di Giovanni Ferrante, un solerte vigile ambientale della P.M. locale, che, ormai noto ai più per il grande amore e la cura per il suo territorio, è stato insignito dai cittadini del soprannome di Blu Sceriffo.

Una delle ultime novità lo riguarda da vicino, l’agente Ferrante infatti ha acquistato di propria iniziativa un certo numero di sacchetti appunto per la raccolta delle deiezioni canine, presso un rivenditore del posto, Sikurit.it in Corso De Gasperi 3, mettendoli a disposizione gratuitamente della popolazione, incentivando in questo modo all’adozione di comportamenti di civiltà urbana.

E non è nuovo a queste iniziative, già nel 2016 aveva acquistato sempre di sua tasca, sacchi di asfalto, riempiendo egli stesso le buche in strada, un vero esempio di operosità.

Qualche tempo fa, con le due responsabili delle pagine Facebook di cittadinanza attiva CCVIC San Nicola la Strada, e CCVIC Caserta, Loredana Luongo e Mariagrazia Manna, Giovanni Ferrante si è prestato ad un lungo sopralluogo in auto su tutto il territorio, mostrando real time le aree dove l’amministrazione comunale sta agendo con successo, relativamente al decoro urbano e alla pulizia, ed i posti invece dove purtroppo ancora insistono difficoltà in merito agli sversamenti illeciti.

Nel frattempo ogni mattina il Nucleo Ambiente della P.M., insieme agli operatori ecologici, sono in giro sul territorio in ricognizione.

In questi giorni la pulizia della villetta di Via Machiavelli è stata a cura personale di Blu Sceriffo. Rinvenute centinaia di bottiglie e mozziconi, e come riferisce qualcuno, “mai che si trovi un libro oppure un giornale”.

Per quanto riguarda il conferimento dei rifiuti invece, gli operatori ecologici sono quotidianamente alla ricerca dei trasgressori che non rispettano la tipologia di sversamento del giorno, come si evince dall’immagine.

Multe a raffica per risalire nelle percentuali di raccolta differenziata.