San Nicola la Strada, lettera aperta del Comune alla città: “Meglio differenziamo e meno paghiamo”

Gentili Concittadini Sannicolesi,

la foto sopra è relativa ad una busta di rifiuti indifferenziati, raccolti venerdì scorso, che sono stati conferiti nella serata di giovedì 10 ottobre.

Come si vede c’è di tutto: plastica, lattine di alluminio, contenitori di cibo, uova, carta, cartoni, ovvero rifiuti che se correttamente differenziati avrebbero innanzitutto alleggerito la busta e ci avrebbero fatto pagare di meno.

In molti di noi c’è la convinzione che nell’indifferenziato si può buttare di tutto.

Non è così, nell’indifferenziato ci va tutto quello che non può essere conferito negli altri giorni di raccolta, invece per molti di noi nella busta del giovedì sera ci va quello che noi non vogliamo separare in casa nei giorni precedenti.

Se differenziamo correttamente, la busta da conferire il giovedì sera è piccola e leggera.

Ricordate che per smaltire i rifiuti che non vogliamo o riusciamo a differenziare, il Comune di San Nicola la Strada, paga alla piattaforma che li riceve una bella cifra ed in media ogni giorno produciamo 23,5 tonnellate di rifiuti.

Ebbene noi differenziamo poco più del 48 % dei nostri rifiuti, ecco perché abbiamo scritto“Più differenziamo e meno paghiamo, meglio differenziamo e meno paghiamo”.

Più differenziamo e meno paghiamo per smaltire l’indifferenziato, meglio differenziamo e più ricaviamo dalla vendita dei vari rifiuti divisi per tipologia.

Cosi facendo, pagando meno soldi per smaltire i rifiuti indifferenziati della città, scende di conseguenza la “bolletta” della Tari a carico di ogni famiglia.