San Prisco per la Pace in marcia contro la guerra, onora la provincia di Caserta

San Prisco per la Pace in marcia contro la guerra, onora la provincia di Caserta
SANCARLO50-700
mywell
previous arrow
next arrow

“Città e Scuola aperta alla Pace” accolgono la “Fiaccola della Pace”

La Città già martire di guerra negli anni passati, consapevole del dolore provato per la morte dei propri figli, ha accolto in una data importante, quella del 24 febbraio 2023,  giorno in cui è ricorso un anno dello scoppio della guerra in Ucraina, la “Fiaccola della Pace” dedicata ai percorsi della memoria storica dei 100 anni di guerre,  consegnata  dalla Presidente del Movimento per la Pace al Sindaco della Città Domenico D’Angelo per poi consegnarla a sua volta all’alunno rappresentante della scuola, che ha guidato il corteo per la Pace lungo tutto il percorso della Marcia.

La manifestazione si è svolta inoltre in collegamento con le iniziative nazionali promosse dalla rete “Europe for Peace”. Presente l’Amministrazione comunale, l’Assessore alla Pubblica Istruzione Maria Nazaria che tanto si è data da fare affinchè si potesse realizzare questo progetto di Pace, gli assessori Lina Abbate, Marcella Libertino, Luigi Abbate, Antonio Morgillo ed il consigliere Giovanni Reccia che ha donato l’albero di ulivo dedicato alla Pace.

amica
glp-auto-336x280
lisandro
SanCarlo50

La Fiaccola é stata  benedetta dal parroco della chiesa madre, don Enzo Di Lillo, che ha invocato la protezione e l’intercessione del santo patrono per il dono della Pace. La Polizia municipale guidata dal Comandante  Giuseppe Funiciello, insieme alla Protezione Civile ha svolto il servizio sicurezza scortando la fiumana di alunni dell’Istituto Comprensivo di San Prisco, accompagnati dalle docenti, che  hanno partecipato e animato la Marcia portando cartelloni  e striscioni da loro realizzati.

Ad animare inoltre, anche la banda musicale della scuola guidata dal M° Elio Iapichino. Un lungo bandierone della Pace portato sempre dagli alunni, ha sfilato lungo tutto il percorso della Marcia insieme allo striscione della mobilitazione: “Fermiamo la guerra Accendiamo la Pace!”. Giunti presso Piazza P. Pio, dov’è terminato il corteo,  come da mobilitazione della Fiaccola, è avvenuta la cerimonia di messa a dimora,  preceduta dalla benedizione da parte del parroco,  dell’Albero della Pace con targa di titolazione, dedicato a “tutti i caduti e alle vittime delle guerre, stragi, attentati, terrorismo, criminalità, violenze e mafie, dai 100 anni ad oggi, e con una dedica per la “Pace in Ucraina e nel mondo”. Quindi sono seguiti i saluti del Sindaco D’Angelo che ha ricordato il dramma della guerra ancora in corso ad un anno dallo scoppio e ha auspicato il Cessate il fuoco.

“A noi il compito di fare la nostra parte, oggi manifestiamo per la difesa della Pace, le nostre voci, le nostre azioni possono davvero fare tanto per fermare questo conflitto, se ci mettiamo tutti insieme per chiederlo”, ha ribadito. A seguire il saluto dell’ Assessore Maria Nazaria che ricordando l’importanza della Marcia per la Pace odierna ha ringraziato tutti i partecipanti, i docenti e gli alunni della scuola che hanno aderito alla mobilitazione. Quindi sono seguiti gli interventi degli alunni, guidati dalle docenti, sul tema della Pace, i quali mostrando i bellissimi cartelloni che hanno realizzato, ne hanno spiegato il significato esprimendo pensieri e frasi significative sull’importanza di tutelare il valore della Pace, di fare Pace ogni giorno e di rispettare tutti i popoli della terra.

La manifestazione è culminata con la Sigla del “Patto d’impegno per la Pace” tra  Comune, Scuola e Movimento per la Pace, quale azione di Pace concreta da applicare ogni giorno ed ancora così come si sta già facendo durante le altre manifestazioni, la sottoscrizione da parte di tutti i rappresentanti del comune, scuola, giovani e parrocchia, dell’appello “Cessate il Fuoco Negoziato di Pace” di “Europe for Peace”.

La Città di San Prisco e la scuola sono state nominate “Città aperta alla Pace” e Scuola aperta alla Pace”. Hanno firmato il Sindaco Domenico D’Angelo, la referente di plesso della primaria “B. Croce” Angela Manzia (delegata della Dirigente scolastica Angela Cuccaro assente purtroppo per un grave lutto familiare), e la Presidente del Movimento per la Pace Agnese Ginocchio,  presente con le socie del Direttivo Rosa Arbolino e Anna Cristina Campofreda (quest’ultima referente della “Scuola per la Pace”), la quale poi ha ringraziato il Sindaco, l’assessore Nazaria, l’amministrazione comunale, la scuola ed il parroco per avere accolto la Fiaccola e permesso quanto si è visto e fatto in questa giornata, poi ancora una volta ha ricordato l’importanza di queste manifestazioni e di educare alla Pace.

Oltre tutti i docenti della scuola, è stata presente anche Nunzia Perrotta della Funzione strumentale della scuola primaria “Marco Polo”. Una mattinata di sole, una passeggiata per San Prisco con le nuove generazioni  per gridare tutti insieme “Pace”,.

Il miracolo della “Fiaccola della Pace” che dall’anno 2014, sta girando a tappe i comuni della nostra terra, coinvolgendo Enti locali, scuole e comunità per ricordare  l’importanza di educare e di impegnarsi per la Pace ogni giorno, perché la Pace è l’unica vittoria.