San Tammaro, un allevamento di cani abusivo con energia elettrica rubata scoperto dai Carabinieri (Foto)

glp-auto-700x150
sancarlo
previous arrow
next arrow

Nel corso di un controllo eseguito dai militari dell’Arma dei Carabinieri unitamente a personale tecnico dell’ENEL presso l’abitazione di un sessantatreenne di San Tammaro, dove era stato rilevato un consumo anomalo di energia elettrica, non è stato scoperto solo il furto di quest’ultima, ma anche l’esistenza di un vero e proprio allevamento di cani non in regola con le vigenti disposizioni in materia.

L’uomo, in una delle pertinenze della struttura, aveva realizzato dei box e delle gabbie, sia interni che esterni, dove ospitava 30 cani di varie razze, tra cui Boxer, Pastori Tedeschi, Maltesi, Bulldog e Barboncini, cinque dei quali risultati privi del previsto microchip identificativo.

lisandro
lapagliara
SanCarlo50
previous arrow
next arrow

Nei box esterni sono stati trovati e sequestrati, da personale dell’Unità Operativa Semplice Dipartimentale Randagismo della ASL di Caserta, per i successivi controlli sanitari, un maialino vietnamita e due pecore.

Nel corso dei controlli è stato altresì rinvenuto un mezzo escavatore risultato oggetto di furto. A carico dell’uomo, che è stato arrestato per furto di energia elettrica e denunciato in stato di libertà per ricettazione, è stata altresì elevata una sanzione amministrativa di 5000 euro, per inosservanza delle norme in materia di allevamento di animali.