Sanità Caserta, UGL: “La Regione Campania nega anticipo rinnovo contratto. Atto inaccettabile”

GIORDANI
SANCARLO50-700
previous arrow
next arrow

“È inaccettabile quanto sta avvenendo in Campania con l’anticipo della vacanza contrattuale per i dipendenti pubblici, sancito dal decreto legislativo n.145 del 18 ottobre 2023 ma negato dalla Regione per problemi di bilancio” dichiara Marinella Laudisio, Segretario Provinciale della UGL Salute Caserta.

“Tale comportamento mette a rischio gli interessi economici degli operatori che vedrebbero erogato l’anticipo a partire da gennaio 2024, in quote mensili da 75 euro, così da causare al dipendente la perdita del diritto al beneficio della riduzione contributiva per il superamento della soglia dei 2.692,31 euro.

glp-auto-336x280
lisandro

Abbiamo raccolto il malcontento e la preoccupazione dei lavoratori che vedono negato un loro diritto che, tra l’altro, avrebbe consentito di affrontare il periodo natalizio con maggiore serenità. Abbiamo per questo sollecitato la Regione ad erogare quanto dovuto nel mese di dicembre.

La UGL Salute Caserta a fronte del perdurare dell’inadempienza della Regione Campania si riserva di assumere tutte le iniziative percorribili per salvaguardare i diritti dei lavoratori” conclude la sindacalista.