Alle elezioni forensi la “toga rosa” Annamaria Sadutto conquista il record di preferenze con 718 voti

Il Consiglio dell’Ordine degli avvocati di Santa Maria Capua Vetere si è colorato di rosa in seguito al record conseguito dall’avvocatessa Annamaria Sadutto durante le ultime elezioni forensi svoltesi il 28, 29, 30 e 31 gennaio.

Sono ben 718, infatti, le preferenze che ha ottenuto la neo consigliera appartenente alla lista “Avvocatura del Fare-Articolo 24”, affiancata dal collega Ottavio Pannone della lista “Dignità Forense” che ha ricevuto, invece, 738 preferenze.

Nello specifico, la Sadutto, originaria di Maddaloni, avvocato civilista e moglie di Alberto Martucci (avvocato penalista nonché nipote del principe del foro, Alfonso), ha alle spalle una carriera di 24 anni che ha visto la propria origine nello studio legale Vinciguerra di Caserta, ed è annoverata nel foro come un’abile professionista seria ed equilibrata.

L’esperienza elettorale è stata sicuramente lunga e sacrificante, ma l’affetto di tutti gli amici e i colleghi e la fiducia che le hanno conferito gli elettori hanno regalato una grande emozione all’avvocatessa, che, per ringraziarli nel migliore dei modi, ha assicurato il suo impegno e la sua opera nell’interesse dell’intera comunità.

Compartecipazione e condivisione, queste sono le prerogative fondamentali per migliorare le condizioni della classe forense, infatti i rappresentanti dell’avvocatura del foro sono legati da interessi comuni che, per essere portati a termine, richiedono un lavoro all’insegna dell’unità e della serenità.

In particolare, uno degli obiettivi principali predisposti dalla Sadutto, oltre all’edilizia giudiziaria, è riallacciare i rapporti ed instaurare un buon dialogo aperto con gli interlocutori e le istituzioni, come i vertici dell’ufficio giudiziario.

L’avvocatessa, infine, ha rivolto i suoi più sinceri complimenti e auguri agli altri colleghi destinatari di maggiori consensi, ma anche a coloro che, pur non essendo stati eletti, hanno allo stesso modo partecipato alla competizione con spirito di servizio e di disponibilità al lavoro, ottenendo comunque un grande attestato di stima.

Inoltre, domani venerdì 8 febbraio, il Consiglio si riunirà per eleggere le cariche e il neo presidente.

Loading...