Santa Maria Capua Vetere, arriva la Bacheca del Riuso di Junker app

SANCARLO50-700
ENJOY1
delpicar-t-toc
previous arrow
next arrow

Scambiarsi oggetti di seconda mano è sempre più comodo e sostenibile

Il servizio, attivo nel Comune di Santa Maria Capua Vetere, consente di inserire in app annunci di prodotti ancora in buono stato, che potrebbero essere utili ad altri. Uno strumento dal grande valore ambientale e umano .

MORRA-SMART
simplyweb2023
previous arrow
next arrow

Prosegue la collaborazione tra il Comune di Santa Maria Capua Vetere, il Gestore del servizio di igiene urbana DHI Spa e Junker app, l’assistente virtuale che aiuta cittadini e amministrazioni comunali a svolgere una corretta raccolta differenziata e promuovere l’economia circolare nel territorio di Santa Maria Capua Vetere.

Ai servizi già attivi in città per aiutare le famiglie a gestire in modo più semplice e responsabile i propri rifiuti, viene adesso ad aggiungersi un nuovo strumento. Si tratta della Bacheca del Riuso, una “vetrina” virtuale dove chiunque abbia un oggetto di cui intende disfarsi, invece di buttarlo, può fotografarlo e metterlo a disposizione di altri.

Un gesto dal grande valore umano, economico e ambientale, che, incentivando la buona pratica del riuso, contribuisce a ridurre la produzione di rifiuti, soprattutto indifferenziati, RAEE e ingombranti.

COME FUNZIONA

Usufruire del servizio è facile e gratuito. La Bacheca è infatti accessibile direttamente dal menù “Servizi” di Junker, un’app già diffusa nel Comune di Santa Maria Capua Vetere. Inserire un annuncio sulla Bacheca di Junker consente quindi di raggiungere un gran numero di utenti.

Sono sufficienti pochi minuti per proporre ai propri “vicini di casa” oggetti non più utili, ma che possono avere una seconda vita, perché ancora funzionanti o in buono stato. Parallelamente chiunque può consultare, in forma anonima, gli annunci altrui, navigando tra le categorie per migliorare la ricerca. In caso di interesse, basta compilare un breve form per essere messi in contatto con l’inserzionista e organizzare il ritiro dell’oggetto. All’interno della Bacheca non sono previsti scambi economici.

“La DHI SpA promuove il concetto di economia circolare e la Bacheca del Riuso può essere un prezioso alleato per fornire ai cittadini un luogo virtuale capace di facilitare lo scambio di oggetti di seconda mano e abbracciare così buone pratiche di circolarità anche nella vita di ogni giorno”, sottolinea Giancarlo Scuncio, amministratore DHI SpA.

UNA VETRINA VIRTUALE PER OGGETTI SECOND HAND

Libri, piccoli elettrodomestici, accessori per bambini e persino mobili: sono tante le tipologie di oggetti che, grazie a Bacheca, si può evitare di trasformare prematuramente in rifiuti, aiutando non solo l’ambiente, ma anche le tasche di tante famiglie.

“La Bacheca di Junker – conclude Noemi De Santis, co-fondatrice e responsabile comunicazione dell’app – è stata pensata per offrire agli italiani occasioni di sharing e riuso di prossimità. Tutti gli oggetti proposti si trovano infatti nel raggio di pochi km, riducendo gli spostamenti e rendendo dunque ancora più sostenibile e vantaggiosa l’opzione del riuso”.