A Sant’Arpino domenica 26 marzo il convegno “Famiglia e Welfare” dell’Associazione Noi voci di donne

SANCARLO50-700
SANCARLO50-700
previous arrow
next arrow

Domenica 26 Marzo si terrà presso la sala convegni del Palazzo Ducale di Sant’Arpino, situato in Piazza Macrì, il convegno dal titolo “Famiglia e Welfare”. L’evento è organizzato dall’Associazione ‘Noi donne prima di tutto’ con la collaborazione dell’Anpit e dell’Associazione “Noi voci di donne”, con l’obiettivo di sollevare l’attenzione sulle difficoltà che le madri lavoratrici e le madri studentesse affrontano quotidianamente nel conciliare la propria vita lavorativa e familiare.

Al nutrito tavolo di relatori interverranno l’On. Giovanna Petrenga e l’On. Gianpiero Zinzi. Introduce Iolanda Boerio Presidente di “Noi Donne Prima di Tutto”, che affiderà i saluti iniziali al sindaco di Sant’Arpino Ernesto Di Mattia e al parroco Don Michele Manfuso_ Amm. della Parrocchia S. Elpidio V.

Bruno-Cristillo-Fotografo
Terrazza Leuciana
Bruno-Cristillo-Fotografo
previous arrow
next arrow

Durante l’iniziativa i ragazzi dell’Associazione “Spazio Virale” esporranno attraverso uno sketch teatrale la complessità della convivenza, soprattutto alla luce delle restrizioni sociali dovute alla crisi pandemica degli scorsi anni.

Subito dopo interverranno: Pina Farina, Presidente del Centro Antiviolenza “Noi Voci di Donne” – Caserta; Margherita di Ronza, psicologa; Italia Crispino, avvocato; Vincenza Russo, Presidente Anpit – membro dipartimento Donne Anpit e Commissione Pari Opportunità Ente Bilaterale (Enbic). Quest’ultima, mostrerà con l’ausilio di diapositive l’interpellanza “Cosa frena l’inserimento delle donne nel lavoro? E cosa si propone per uscirne?”, che sarà presentata al parlamento dall’On. Petrenga.

L’On. Gianpiero Zinzi approfondirà invece, il tema dei “fondi strutturali per gli asili nido”, che rappresentano un servizio fondamentale di supporto alle mamme.

Per l’occasione sarà allestito un info point, dove i referenti di “Coaa Tactical Combat System” forniranno importanti suggerimenti per l’autodifesa e la possibilità di accedere ad un corso antiaggressione.