Scattano foto alla scheda in cabina elettorale, denunciate due persone nel casertano

Marcianise, Cesa (Caserta) – Nonostante l’introduzione del tagliando antifrode che ha garantito una maggiore regolarità durante le operazioni di voto c’è stato chi ha provato a fare il furbo fotografando la propria tessera elettorale dopo aver posto la croce sul simbolo prescelto, o, più probabilmente, “suggerito” da qualcuno.

Alcuni ci saranno riusciti ma due persone in provincia di Caserta sono state scoperte mentre commettevano l’atto illecito, beccandosi una denuncia. Ora rischiano multe salate fino a 15mila euro.

Il primo episodio è avvenuto a Marcianise, nel seggio 7 della scuola Mazzini dove un elettore è stato sorpreso sul fatto dal presidente di seggio, che ha avvisato le forze di polizia: gli agenti hanno sequestrato lo smartphone della persona in questione e l’hanno denunciata.

Un caso analogo è accaduto a Cesa poche ore dopo. Qui l’elettore si è tradito da solo per un errore “da dilettante”. Si è fatto scoprire infatti perché nel momento in cui ha scattato la foto il suo smartphone ha emesso il suono del click, ascoltato anche in questo caso dal presidente del seggio. Anche per lui è scattata la denuncia.