School Experience, aperte le iscrizioni al festival itinerante realizzato da Giffoni

MIBAC e MIUR insieme per promuovere il cinema nelle scuole italiane: Giffoni Experience capofila. “Finalmente, dopo tanti anni, entra dalla porta principale il cinema nelle scuole italiane di ogni ordine e grado. Un ritardo inspiegabile per una realtà culturale e cinematografica italiana che ha segnato e contaminato scuole e culture di ogni angolo del mondo. Come diceva un bravo docente nei primi anni di vita della televisione italiana, quando insegnava l’italiano agli spettatori, ‘non è mai troppo tardi’.
Le sollecitazioni sono andate a buon fine ed eccoci, finalmente pronti per una nuova grande avventura che coinvolgerà milioni di studenti e docenti. Senza aspettare questo intervento recente del MIBAC e del MIUR,Giffoni Experience fin dal primo giorno di vita è entrato nelle classi e nelle scuole. Anzi, mi piace dire che è nato in una scuola di Giffoni. Tantissimi sono stati e sono i programmi riservati al mondo della formazione. Basti pensare solo agli ormai famosi Giffoni MOVIE DAYS, le giornate di cinema per la scuola ideate e promosse da Giffoni Experience, che hanno coinvolto nei cinema oltre 500mila studenti e 60mila docenti a Giffoni durante gli ultimi 24 anni.”

Questa la forte dichiarazione del Direttore di Giffoni Experience Claudio Gubitosi, nel corso del suo intervento a Roma per la “Giornata Nazionale Cinema a Scuola”, ospitata nell’IPSEEOA “Gioberti”. Un incontro intenso – a cui hanno partecipato dirigenti scolastici, docenti e studenti – consapevoli anche della responsabilità di esserne il capofila.

Giffoni Experience, appunto, è al primo posto con il suo progetto “School Experience”, festival itinerante realizzato nell’ambito del Piano Nazionale Cinema per la Scuola e promosso da MIUR e MIBAC che inizia quest’anno e coinvolgerà quattro regioni: Veneto, Calabria, Sardegna e Sicilia. Nato con lo scopo di sensibilizzare e formare studentesse e studenti di diverse fasce scolastiche (primaria, secondaria di primo grado e secondaria di secondo grado) attraverso l’utilizzo del linguaggio cinematografico e audiovisivo, ecco gli appuntamenti in programma sul territorio nazionale: dal 21 al 25 ottobre a San Donà di Piave, dal 4 all’8 novembre a Cittanova, dal 18 al 22 novembre a Nuoro e dal 9 al 13 dicembre a Palermo, dove si concluderà con un evento finale di grande intensità e contenuti.

Le iscrizioni termineranno alle ore 18:00 del 30 agosto 2019, ed entro il 5 settembre School Experience Festival pubblicherà l’elenco dei film selezionati che saranno proposti nel corso della rassegna.

È POSSIBILE ISCRIVERE IL TUO FILM SULLA PIATTAFORMA: https://filmfreeway.com/SchoolExperienceFestival

Regolamento e informazioni sul sito:
www.schoolexperience.it

 “Desidero ringraziare i Ministeri dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e dei Beni Culturali e Attività Culturali – ha dichiarato Gubitosi – noi siamo già pronti con i nuovi programmi e progetti che, prima dell’inizio della prossima edizione del Giffoni Film Festival (in programma dal 19 al 27 luglio 2019), presenteremo ai rispettivi Ministeri”. Il direttore, inoltre, ha annunciato a Roma anche la ristrutturazione e l’incremento del dipartimento scuola con un team di giovani qualificati e competenti.

Con School Experience i ragazzi saranno educati all’esperienza cinematografica, valorizzando la sala come ambiente fondamentale per la fruizione di lungometraggi, cortometraggi, documentari e produzioni audiovisive in genere. Il progetto nasce per far fronte alla continua necessità di andare incontro ai ragazzi di tutta Italia, non solo idealmente ma anche fisicamente, rispondendo alle loro aspettative e ai loro bisogni.

Realtà di fragilità sociale, economica, ambientale, di difficile accessibilità a servizi e infrastrutture, o ancora dove sono riscontrabili fenomeni di degrado fisico, di marginalità, di disagio sociale, di insicurezza e di povertà: è qui che l’urgenza di esserci e di fare diventa sempre più stringente. Ruolo principali e chiave quello delle periferie: la loro identità e le loro potenzialità esprimono al meglio i luoghi in cui le comunità possono formarsi e in cui i giovani possono sentirsi radicati, inclusi e non esclusi.

L’unicità del festival? Le giurie composte non da professionisti o specialisti di settore ma da bambini, ragazzi, giovani adulti. Il programma sarà diviso in due rami principali dedicando l’attenzione non solo alle proiezioni e ai concorsi ma anche a laboratori, workshop e alla realizzazione di un prodotto audiovisivo in modo da lasciare nei ragazzi un segno tangibile del lavoro svolto.

Per tutte le tappe il programma prevede cinque giorni di attività con un concorso di cortometraggi (Short Experience) e lungometraggi (Feature Experience), oltre a una competizione dedicata alle opere prodotte dalle scuole (Your Experience). Per ciascuna sezione verrà assegnato il premio School Experience Festival Award. Nel corso delle prime 3 tappe il pubblico sarà invitato ad assegnare a ciascun film proposto un voto da 1 a 10. Il Premio, per ciascuna sezione, sarà assegnato al film che otterrà la media di punteggio più alta.