Scienziati italiani scoprono un lago sotterraneo su Marte: potrebbe ospitare la vita

Alcuni scienziati italiani hanno scoperto il segreto di Marte: a un chilometro e mezzo di profondità, sotto i ghiacci del Polo Sud del pianeta rosso, esiste un lago sotterraneo di acqua liquida e salata che per i ricercatori ha tutte le caratteristiche adatte ad ospitare la vita: la sensazionale scoperta è stata fatta dal radar italiano Marsis della sonda Mars Express. Pubblicata su Science, la novità è stata presentata da Agenzia Spaziale Italiana (Asi), Istituto Nazionale di Astrofisica (Inaf), università Roma Tre, Sapienza e Gabriele d’Annunzio (Pescara), Consiglio Nazionale delle Ricerche (Cnr).

Il presidente dell’agenzia Spaziale Italiana Roberto Battiston indica la scoperta come una delle più importanti degli ultimi anni e informa che nel 2020 una missione europea a guida italiana arriverà su Marte per cercare delle tracce di vita.

Il radar Marsis è attivo dal 2005 sulla sonda Mars express ed è riuscito a individuare diverse caratteristiche del lago sotterraneo, come il fatto che ha un diametro di 20 km e forma triangolare. Era dal 1976, dopo le missioni Viking della Nasa che indicavano con chiarezza la presenza di acqua in passato su Marte, che la scienza si chiedeva se sul pianeta rosso ci fossero ancora laghi, fiumi e mari.

Marte infatti in un lontano passato aveva secondo gli scienziati un clima ed un’atmosfera simili a quelle della Terra, ma con i millenni il pianeta è divenuto sempre meno ospitale. La scoperta di questo lago, buio, salato e profondo pochi metri rappresenta un passo avanti importante che permetterà di cercare altre forme d’acqua con maggior fiducia.