Scompare dalle librerie la guida con l’irrispettosa descrizione del territorio casertano

Provincia di Caserta – Dopo una settimana di polemiche la casa editrice Feltrinelli avrebbe deciso di ritirare dalle librerie la contestatissima guida “Italia del Sud e Isole” della Rough Guide, marchio britannico molto noto per lo stile diretto e informale dei suoi scritti riguardanti il turismo.

Stavolta però, come saprete, il linguaggio più che diretto è stato offensivo ed irrispettoso nei confronti della storia e dell’identità dell’intera provincia di Caserta, definita (in particolare la zona dell’agro-aversano)  un “triangolo della morte”. Anche il capoluogo di Terra di Lavoro non è stato risparmiato: Caserta è stata definita una “città anonima” e la stessa Reggia di colpo ha smesso di essere una delle residenze reali più belle al mondo per divenire una “struttura monotona” di cui nella guida viene salvata solo qualche piccola parte. L’Anfiteatro Campano di Santa Maria Capua Vetere, la reggia di Carditello, le chiese di Aversa e tante altre bellezze del casertano vengono invece addirittura dimenticate.

Il trattamento irriguardoso  riservato alla nostra provincia ha spinto il sindaco di Caserta Marino qualche giorno fa a scrivere alla Feltrinelli. Rispondendo la casa editrice si è scusata ufficialmente,  dissociandosi dai giudizi dei redattori della Rough Guide e annunciando che avrebbe chiesto di apportare modifiche alle nuove edizioni della guida per quanto riguarda la terribile descrizione fatta del territorio casertano. Ma a quanto pare il colosso dell’editoria italiana ha fatto di più perché nelle librerie la guida delle polemiche sembra essere improvvisamente scomparsa: a Caserta non si trova così come in altre città, mentre è ancora disponibile per l’acquisto online.