Sconfitta bruciante per la Paperdi Caserta al Buonarroti con la Fiorenzuola Bees

glp-auto-700x150
mywell
previous arrow
next arrow

Nell’infrasettimanale valido per la ventiquattresima giornata, la squadra di Ciro Dell’Imperio deve cedere il passo per 76-83 alla Fiorenzuola Bees, capace di stringere le maglie difensive nel secondo tempo costringendo i bianconeri a non trovare più ritmo offensivo, senza colpire più dai 6,75 nei secondi venti minuti.

Primo tempo in cui le due squadre iniziano con ritmi alti, ma trovando pochi tiri. Alibegovic e Paci firmano il primo vantaggio sul 7-5 al 3’, poi è lo stesso figlio d’arte ad allungare sul 12-7. Gli ospiti, che soffrono parecchio i movimenti di Paolo Paci in post, trovano Preti come principale sfogo offensivo, e dall’8’ iniziano a macinare gioco: un gioco da tre punti di Bottioni dà il là ad un parziale di 9-2 che chiude il primo parziale sul 18-25.

lucabrancaccio
lapagliara
glp-auto-336x280
previous arrow
next arrow

La Paperdi si presenta in campo con una testa diversa e inizia a creare sempre tiri puliti, facendo soffrire dall’altra parte le bocche da fuoco gialloblù. Break di 9-0 in poco più di due minuti e bianconeri di nuovo avanti sul 27-25, poi sono le triple di Vitale e le scorribande di Butorac a far allungare i padroni di casa sul 36-29. Caserta si spinge anche sul +8 con un canestro di Fatih Mehmedoviq, ma la schiacciata di Biorac e il canestro di Giacché mandano tutti negli spogliatoi sul 41-37, con la Juve autrice di un parziale di 23-12 nei secondi dieci minuti.

Fiorenzuola però cambia registro difensivo, apparendo più aggressiva sugli esterni. Per un po’ ci si aggrappa a Paci, che tiene le distanze con sei punti in fila, ma arrivano le due triple di Sabic a dare fiducia agli ospiti per il 49-48 del 25’. Alibegovic e Mehmedoviq danno respiro alla Paperdi, ma sale in cattedra Giacché, che con sei punti in fila è il maggior promotore del parziale di 2-10 che riporta le Bees in vantaggio (55-58). È il canestro di Vitale e il libero di Sergio a far chiudere in perfetta parità il terzo quarto sul 58 pari.

Sabic non ha ancora finito di colpire dall’arco e con due triple in fila porta i suoi sul 60-66 dopo tre minuti, con Ciro Dell’Imperio costretto al time out. Caserta non riesce più a trovare tiri puliti, si aggrappa a Mehmedoviq ed Alibegovic ma dall’altra parte Fiorenzuola riesce a trovare sempre il modo per punire Caserta, spingendosi anche sul +7 con una contestata schiacciata di Biorac arrivata dopo una conclusione di Sabic forse a tempo scaduto (66-73). L’ultimo tentativo della Juve è firmato da Paci e Alibegovic, ma i canestri di Venturoli e Biorac chiudono definitivamente la partita.

Paperdi Caserta-Fiorenzuola Bees 76-83

(18-25, 41-37, 58-58)

Caserta: Alibegovic 21 (5/8, 1/6), Paci 16 (7/11, 0/0), Mehmedoviq 12 (3/3, 0/1), Vitale 10 (2/2, 2/4), Butorac 9 (3/4, 1/3), Mastroianni 5 (0/0, 1/1), Pagano 2 (1/1, 0/0), Sergio 1 (0/1, 0/2), Moffa (0/0, 0/0), Lucas (0/2, 0/2) Ferraro, Pisapia. All. Dell’Imperio

Fiorenzuole: Sabic 23 (1/2, 6/12), Preti 14 (3/6, 2/7), Ricci 12 (6/9, 0/0), Biorac 12 (5/7, 0/0), Venturoli 8 (3/4, 0/3), Giacché 8 (2/2, 1/1), Bottioni 6 (1/3, 1/1), Re (0/0, 0/0), Gaye Serigne (0/0, 0/0), Guaccio NE, Bettiolo NE, Seck NE. All. Dalmonte

Arbitri: Di Franco di Bergamo e Di Pilato di Paderno Dugnano (Mi)

Caserta: tiri liberi 19/27, rimbalzi 32 9+23 (Alibegovic 8), assist 12 (Lucas 5)

Fiorenzuola: tiri liberi 11/13, rimbalzi 24 5+19 (Preti 8), assist 21 (Bottioni e Giacché 5)