Scontri Casertana – Foggia del 4 dicembre, 10 tifosi denunciati dalla D.I.G.O.S. (Video)

glp-auto-700x150
sancarlo
previous arrow
next arrow

La Polizia di Stato ha denunciato all’Autorità giudiziaria dieci tifosi coinvolti nei tafferugli avvenuti nel corso dell’incontro di calcio Casertana – Foggia, disputato il 4 dicembre 2023 presso lo Stadio “Alberto Pinto” di Caserta, valevole per il campionato nazionale di Lega Pro. La notizia è stata resa ufficiale oggi dalla Questura di Caserta.

Nel corso della partita, frange di entrambe le tifoserie si sono rese protagoniste di gravi comportamenti, pericolosi per l’ordine e la sicurezza pubblica, avvenuti in particolare nel corso dell’intervallo tra il primo ed il secondo tempo, che hanno determinato la ripresa del match con oltre quaranta minuti di ritardo.

lisandro
lapagliara
SanCarlo50
previous arrow
next arrow

Oltre ad accendere e lanciare fumogeni e petardi, introdotti illegalmente nell’impianto eludendo le operazioni di filtraggio a cura degli steward, i tifosi coinvolti nei tafferugli hanno ingaggiato un reciproco lancio di pietre ed oggetti, disintegrando perfino pezzi di calcestruzzo degli spalti e dei rivestimenti dei bagni.

Dopo aver divelto il cancello di separazione con il rettangolo di gioco, parte della tifoseria casertana ha invaso il campo, tentando di raggiungere il settore ospiti. Negli scontri, sei operatori di polizia hanno riportato lesioni, mentre, grazie all’intervento del contingente in servizio di ordine pubblico, non si sono registrati feriti tra gli spettatori.

Le indagini svolte dalla D.I.G.O.S. della Questura di Caserta, con il contributo della analoga articolazione della Questura di Foggia, hanno consentito di identificare sei sostenitori della squadra di casa e quattro tifosi ospiti, ritenuti responsabili, a vario titolo, dei reati di scavalcamento, lancio e porto di oggetti contundenti, travisamento ingiustificato del volto e danneggiamento aggravato.

Nei confronti degli indagati sono state avviate le procedure finalizzate all’emissione della misura di prevenzione del divieto di accesso ai luoghi dove si svolgono manifestazioni sportive, meglio nota come “DASPO”.