Scoperta una “casa a luci rosse”, denunciata una 57enne per favoreggiamento della prostituzione

Scoperta una
glp-auto-700x150
sancarlo
previous arrow
next arrow

Santa Maria a Vico, piccolo comune situato in provincia di Caserta, è stato teatro di un’operazione delle forze dell’ordine che ha portato alla scoperta di una “casa a luci rosse”.

Il protagonista di questa vicenda è un appartamento preso in affitto da una donna di 57 anni, la quale favoriva l’accesso al luogo per l’esercizio della prostituzione, lucrando sulla locazione e ingannando il proprietario ignaro.

Nella mattinata di ieri, la donna è stata accompagnata in caserma e denunciata per favoreggiamento della prostituzione. Già nota alle autorità, la sua redditizia attività è stata scoperta dai carabinieri della locale stazione a seguito degli accertamenti svolti durante un intervento presso un bar del comune. Qui, è stato identificato un cittadino di origini colombiane che, in stato di agitazione, stava molestando alcuni clienti.

HONDA-LIVE-TOUR
lapagliara
lisandro
SanCarlo50
previous arrow
next arrow

Durante la perquisizione domiciliare eseguita nell’appartamento subaffittato dalla donna, l’uomo è stato trovato in possesso di numerosi contraccettivi, un telefono cellulare con un numero dedicato agli appuntamenti e altro materiale inequivocabilmente utilizzato per la consumazione di prestazioni sessuali.

Ulteriori controlli effettuati dai carabinieri nei giorni successivi hanno confermato l’ingresso di altre persone nell’abitazione per svolgere attività prostituzionale. Grazie agli approfondimenti investigativi, è stato possibile accertare la veridicità di tali informazioni.

Durante l’ultima perquisizione domiciliare, eseguita ieri mattina, i militari dell’Arma hanno rinvenuto e sequestrato anche 6 grammi di hashish.

L’operazione condotta dai carabinieri di Santa Maria a Vico ha permesso di smascherare un’attività illecita che sfruttava il bisogno e la vulnerabilità di molte persone.