Scuola, De Luca: “La Campania regge, se si continua così le classi saranno in presenza”

Obbligo di mascherine all'aperto e divieto di vendita e consumo di bibite alcoliche in Campania fino al 31 luglio

“Se manteniamo questi dati credo che possiamo guardare con serenità al futuro. Ma ciò non ci libera dall’obbligo di vaccinarci tutti”.

Anche questo venerdì il presidente della Regione della Regione Campania Vincenzo De Luca è stato puntuale nel suo aggiornamento sulla situazione sui contagi, sulla campagna vaccinale, sulla Scuola, a pochi giorni dal rientro in classe, e sulle misure per il contenimento dell’epidemia.

Nella fascia 12-19 anni la Campania ha 509mila residenti, rispetto a questo numero abbiamo una percentuale di prime dosi di vaccino del 60%, per la seconda dose siamo al 40%. Se facciamo un altro piccolo sforzo andremo a scuola in presenza in una situazione di tranquillità”.

Dobbiamo muoverci perché come è noto già la variante Delta ha complicato i problemi. Se continuiamo a perdere tempo rischiamo di dover fare i conti con altre varianti che allungheranno tempi per immunizzazione.

Nonostante il rallentamento registriamo in Campania una tenuta soddisfacente, non registriamo incrementi di ricoveri e manteniamo molto bassa occupazione delle terapie intensive. Se manteniamo questi dati credo che possiamo guardare con serenità al futuro. Ma ciò non ci libera dall’obbligo di vaccinarci tutti”.