Segnali che indicano che il tuo telefono è stato hackerato e programmi per evitarlo

Segnali che indicano che il tuo telefono è stato hackerato e programmi per evitarlo
SANCARLO50-700
SANCARLO50-700
delpicar700
ENJOY1
previous arrow
next arrow

Ormai quasi nessuno di noi può fare a meno di uno o più dispositivi portatili nella vita quotidiana. Li utilizziamo per lavorare, fare shopping, divertirci e tanto altro, e spesso li trattiamo praticamente come degli esseri viventi. C’è un aspetto però che trascuriamo più di quanto sia prudente: la sicurezza dei nostri smartphone.

Non bisogna mai scordare il fatto che uno smartphone funziona come una cassaforte delle nostre informazioni più preziose, tra cui di solito quelle relative alle nostre finanze. Un hacking del cellulare può farti perdere sia le foto di quelle vacanze soleggiate in Sardegna che i soldi che stavi mettendo da parte per tornarci. 

AUTOMORRA

Fermiamoci quindi un attimo sulle migliori applicazioni per proteggere il tuo cellulare da hacker che troverai sul web. 

Come proteggere le informazioni sul tuo cellulare? 

Una delle soluzioni più efficienti per proteggere i tuoi dati da minacce informatiche è un’app VPN, la quale ti consentirà di nascondere momentaneamente il tuo indirizzo IP e passare inosservato dagli hacker. VeePN, per esempio, è uno dei migliori programmi del genere. Uno dei grandi vantaggi offerti da una VPN Android è la possibilità di scegliere la posizione geografica del server che ospiterà l’indirizzo IP temporaneo quando attiverai l’app.

VeePN, nello specifico, è disponibile anche per dispositivi iOS. Quindi se hai bisogno di una VPN iPhone di cui ti puoi fidare, installala pure. In questo modo, potrai stare tranquillo anche se dovrai condividere file su una rete wifi pubblica, in quanto un’app VPN crea una sorta di tunnel privato in cui le informazioni sono trasportate senza interagire con il resto del web.

Naturalmente, però, una VPN non basterà per tenere il tuo cellulare totalmente al sicuro dagli attacchi. Devi stare attento ad alcuni altri step fondamentali per garantire la tua sicurezza digitale, tra cui aggiornare app e sistemi operativi non appena nuove versioni siano rese disponibili, usare software di gestione password e autenticazione a più fattori e fare una breve ricerca sugli sviluppatori prima di installare ogni app sconosciuta.

Segnali che indicano che il tuo smartphone è stato hackerato

  • Tutto è più lento del solito

Un malware eseguisce processi in background che utilizzeranno più dati di quanto ne hai bisogno nelle tue normali attività, per cui le performance del tuo smartphone potranno calare ai limiti dell’insopportabile nel caso di un’infezione.

  • Ti si scarica il cellulare molto più velocemente

Sempre a causa dei processi aggiuntivi eseguiti da un malware, forse noterai una riduzione pazzesca della durata della tua batteria.

  • Trovi delle app e delle impostazioni sconosciute

Questo è magari il segnale più ovvio. App che non hai scaricato, configurazioni diverse dalle solite e addirittura mail che non hai scritto sono dei veri campanelli d’allarme. 

  • Le mail che invii finiscono sempre in spam

Se hai questo problema indipendentemente dal destinatario, è molto probabile che un server stia intercettando i tuoi messaggi per avere accesso alle informazioni che condividi con i tuoi contatti.

  • Il telefono si sta surriscaldando

Questo sintomo è sempre legato al primo e al secondo. A volte uno smartphone infettato da malware può riscaldarsi talmente tanto che fai fatica a tenerlo tra le mani.

  • Saltano fuori finestre popup all’improvviso

È vero che tanti siti web sono pullulano di popup perché questo tipo di pubblicità è spesso un’importante fonte di reddito. Ma se la quantità dei popup che sorgono sul tuo schermo è aumentata sostanzialmente da un momento all’altro devi preoccupartene.

Cosa puoi fare dopo un attacco hacker al tuo telefono

L’hacking del cellulare è quasi sempre un’esperienza traumatica, ma non lasciarti abbattere. Il primo passo è contattare ogni banca e carta di credito che hai sul tuo telefono e avvertirli di possibili transazioni sospette. 

Poi, se non ne hai uno ancora, installa al più presto un antivirus e fallo scansionare il tuo telefono per eliminare i malware. Conviene inoltre cambiare ogni password (e rifarlo con una certa frequenza). Infine, se il danno è stato veramente serio, puoi contattare un tecnico informatico e chiedergli di riformattare il tuo smartphone per liberarlo da ogni traccia di software dannosi.

Non dimenticare

Ogni volta che installo nuove applicazioni per proteggere il mio cellulare da hacker, mi sento più tranquillo mentre navigo su internet. Prova anche tu a tornare regolarmente sugli strumenti di sicurezza informatica che hai attivi sul tuo smartphone – che sia ogni settimana od ogni quindici giorni – per assicurarti che siano sempre aggiornati e riescano a proteggerti dalle minacce digitali che emergono tutti i giorni.