Senegalese trova portafogli pieno di soldi e lo porta ai carabinieri: il proprietario lo assume

In un periodo di grandi tensioni, sia politiche che sociali, relative al tema migranti, dall’Abruzzo arriva una storia di integrazione, solidarietà ed altruismo che nel suo piccolo potrebbe contribuire a smorzare i toni.

A Roseto nei giorni scorsi un ragazzo senegalese di soli 19 anni ha trovato per strada un portafogli pieno zeppo di banconote e, metendo da parte il fatto che i circa 500 euro contenuti all’interno gli avrebbero fatto decisamente comodo, si è diretto alla caserma dei carabinieri e ha consegnato quanto ritrovato ai militari. Il proprietario del portafogli poco dopo si è recato in caserma e ha ringraziato il ragazzo dandogli una mancia in segno di riconoscenza per il gesto lodevole, che non tutti (europei, africani o asiatici che siano) avrebbero fatto.

L’uomo è stato molto felice per aver ritrovato non solo tutto il denaro in contanti che aveva ma anche le carte di credito e i documenti che gli erano caduti inavvertitamente insieme al portafogli mentre scendeva dal camion dell’impresa edile di cui è titolare.

L’uomo, come riportano il sito Cityrumors.it e il quotidiano Il Messaggero, a quel punto ci ha pensato  un po’ su e ha deciso di premiare ulteriormente quel ragazzo offrendogli un posto di lavoro nella sua impresa edile. Un gesto sentito con il quale sono stati cancellati, almeno per un attimo, i pregiudizi e l’odio ormai sempre più presenti nella nostra società.