Si è svolta l’iniziativa “Let’s Move #ioripartoconlosport” a San Marco Evangelista

San Marco Evangelista – Si è svolta un’importante iniziativa per la promozione del territorio, l’attività sportiva, la sana socializzazione delle giovani generazioni e la promozione di una comunicazione inclusiva e responsabile dello sport e dell’idea di comunità.

L’Associazione di Volontariato Life insieme allo C.S.A.In. (Centri Sportivi Aziendali e Industriali), Ente di promozione sportiva riconosciuto dal CONI (Comitato Olimpico Nazionale Italiano) e dal CIP (Comitato Italiano Paralimpico), nonché Ente di promozione sociale riconosciuto dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e dal Ministero dell’Interno facente parte del Forum del Terzo Settore, con la collaborazione del giornalista Domenico Letizia e l’adesione di Gabriele Cicala, Sindaco di San Marco Evangelista hanno ospitato una tappa nazionale del Progetto Let’s Move #ioripartoconlosport.

L’Associazione Life ha aderito al progetto, promosso da Sport e Salute, Let’s Move #ioripartoconlosport, in collaborazione con CSAIn Camapania, il cui scopo è quello di utilizzare l’attività motoria come arma contro uno stile di vita poco sano, promuovendo la ripartenza sportiva del Paese e quella psicofisica dei singoli individui.

L’appuntamento, avutosi presso il Campo adiacente al parco giochi di Via Foresta a San Marco Evangelista, ha visto la partecipazione di numerose famiglie e di circa una trentina di bambini della comunità locale. Un istruttore esperto, Daniele Crocetti, ha accolto adulti, bambini e i ragazzi che hanno svolto attività sportiva ed esercizi per la salute psico-fisica e per un ritorno al movimento dopo il distanziamento sociale conseguenza dell’emergenza sanitaria.

L’iniziativa è stata concepita anche come una esortazione ad abbandonare le zavorre che ci tengono ancorati agli schermi di PC, smartphone, TV e per vivere pienamente l’esperienza gioiosa dello sport all’aria aperta.

Nutrito il gruppo dei volontari dell’Associazione “Life” con il presidente, Elio De Rosa, e i volontari, tra gli altri, Perri Francesco, Di Lorenzo Miriam, Caricchia Tommaso e Marsicano Gabriella.

Durante lo svolgimento delle attività, il giornalista maddalonese Domenico Letizia ha raccolto le dichiarazioni di Gennaro Rega, Presidente dello CSAIn Campania e del Sindaco Gabriele Cicala, approfondendo le opportunità della cooperazione in ambito sportivo e delle nuove forme occupazionali che possono fiorire dal credito sportivo e da progetti sostenibili legati allo sport di comunità e alla passione per l’esercizio fisico.

“L’obiettivo è quello di stimolare la socializzazione attraverso il movimento e il gioco. Tutti quanti noi e in particolar modo i nostri ragazzi hanno bisogno di tornare a correre spensierati in campo e fare squadra, per ritrovare un po’ di normalità nel presente tracciato dalla pandemia. Inoltre, ricordiamo anche che la ripartenza permetterà di avviare nuovi progetti in rapporto allo sport, opportunità che possono divenire nuove prospettive occupazionali per i giovani del nostro territorio”, ha dichiarato Gennaro Rega, Presidente dello CSAIn Campania.

Con l’adesione allo CSAIn, l’Associazione “Life” intende promuovere attività che possano riconciliare le giovani generazioni con l’attività motoria e i valori dello Sport in generale, un’opportunità di aprire una finestra sull’imminente futuro, tornando gradualmente a respirare l’aria della socialità e della condivisione, ovviamente, in piena sicurezza e con tutte le precauzioni del caso.

Grazie a questa giornata è stato possibile tornare a fare sport insieme, in ottemperanza ai protocolli di contenimento della pandemia, e avvicinarsi all’attività fisica attraverso percorsi ludico-didattici costruiti da Tecnici e Educatori qualificati, per sviluppare gli schemi motori di base e stimolare la reattività dei partecipanti, oltre al più sano e basilare divertimento.

Un’idea sostenuta anche dal Sindaco di San Marco Evangelista che ha dichiarato di salutare positivamente tali iniziative, invitando la comunità locale e l’associazionismo a perseguire la strada della partecipazione, dello sport come arma di divertimento e crescita e della sana socializzazione.