Sigma Aversa battuta 3-0 da Santa Croce. I normanni dicono addio alla poule promozione

Aversa (Caserta) – Niente da fare: la Sigma Aversa non riesce a conquistare nemmeno un set in trasferta contro la Kemas Lamipel Santa Croce e deve dire, ufficialmente, addio alla Poule Promozione. I normanni devono accontentarsi della Poule B e domenica prossima, alle 18, contro la GoldenPlast Potenza Picena hanno la chance di conquistare punti fondamentali per la seconda fase della stagione. Contro i ‘Lupi’ toscani la squadra del presidente Di Meo riesce a restare in partita solamente nel primo parziale prima di crollare nel secondo set. Combattuto anche il terzo ma i ragazzi di Totire hanno dimostrato di avere qualcosa in più. Di certo la gara di Aversa è stata condizionata dalle condizioni non ottimali di Libraro, Simeonov, Vacchiano e Santangelo, tutti alle prese con acciacchi e problemi fisici.

PRIMO SET. Attacco out di Magnani Hage e muro di Simeonov e la Sigma è subito avanti 0-2. I ‘Lupi’ sono fallosi (3 errori nei primi 5 punti) e costringono coach Totire sul 2-5 a sfruttare subito il primo time-out. L’ace di Libraro consente ai normanni di avere quattro lunghezze di vantaggio sui toscani (7-11). I due muri di fila di Wagner Pereira Da Silva consentono alla Kemas Lamipel si ritornare -1 (12-13) e questa volta è coach Bosco a chiedere trenta secondi di sospensione del match. Santa Croce inizia a carburare mentre la Sigma soffre. Il risultato parla di sorpasso biancorosso quando Vigil spara fuori un primo tempo: 14-13. Entra in campo Baldari per Simeonov: il giovane attaccante di Aversa trova subito l’ace che significa pareggio a 15. Elia lancia un nuovo break toscano (16-19) e i tre punti di divario tra le due squadre resiste fino al 23-20. Va al servizio ancora Baldari e la Sigma si rifà sotto ma i padroni di casa hanno comunque due set point (24-22). Chiude Pereira (25-23) al termine di un’azione lunghissima e dopo una grandissima difesa della Sigma. Si cambia campo con Santa Croce avanti 1-0.

SECONDO SET. Chance per Baldari che parte al posto di Simeonov. Partenza in quinta per la Kemas Lamipel Santa Croce (6-3) e coach Bosco corre subito ai ripari: time-out. Ma la sostanza non cambia: muro di Elia e +6 per i toscani (9-3). Libraro rompe l’incantesimo grazie al tocco del muro (9-4) e carica la squadra. Quando Wagner Pereira Da Silva trova un servizio vincente ci sono 7 punti tra le due squadre (11-4). Aversa sbanda vistosamente: Bosco prova a mandare in campo Montò per il capitano Libraro non al meglio ma non c’è reazione. E il tecnico normanno chiama anche il secondo ‘discrezionale’ a disposizione. Il set non ha storia: Santa Croce quando trova il ventesimo punto ne ha ben 7 di vantaggio su Aversa. Hage allunga con l’ace del 22-13. Sempre l’attaccante toscano trova un altro ace (palla che tocca la testa di Grassi (entrato al posto di Pinelli) regalando ben 11 set point ai suoi. Ne basta uno: ricezione non perfetta di Simeonov e doppia del palleggiatore normanno. Si cambia campo 25-13.

TERZO SET. Questa volta a partire meglio è la squadra del presidente Di Meo: muro di Giacobelli ed è subito +3 (1-4). Ma Santa Croce apre un break terrificante (muro nel metro di Wagner) fino al 7-5 e coach Bosco richiama in panchina i suoi ragazzi. Il tocco di ‘seconda’ del palleggiatore Acquarone regala il +4 ai toscani di Totire (10-6). Miscione fa ace e lancia la sua squadra (13-9) ma Vigil Gonzalez non ci sta: primo tempo eccezionale ed ace e la contesa arriva sul 13-11. Il pareggio è nell’aria: muro di Giacobelli e invasione toscana ed è 13-13. Si va punto a punto fino a quando Wagner sigla il nuovo +2 (19-17) che vale anche come suo 500° punto in carriera nella Serie A di pallavolo maschile. Santa Croce prova ad allungare: Vigil viene murato e il tabellone riporta il risultato di 21-18. E’ Benaglia (muro su Giacobelli) a dare la possibilità alla Kemas Lamipel di avere ben 4 match point. Ne basta uno: muro su Simeonov e 3-0 per Santa Croce (25-20).

KEMAS LAMIPEL SANTA CROCE – SIGMA AVERSA 3-0 (25-23; 25-13; 25-20)
KEMAS LAMIPEL SANTA CROCE: Andreini (L2), Elia 4, Ciulli, Miscione 2, Colli 1, Zonca 14, Acquarone 5, Pereira Da Silva 18, Tamburo 1, Taliani (L1), Polidori ne, Benaglia 7, Magnani Hage 6. All. Totire. Ass. Pagliai
SIGMA AVERSA: Pinelli, Santangelo 7, Vacchiano (L1), Grassi, Vigil Gonzalez 7, Libraro 4, Simeonov 8, Catena ne, Montò, Baldari 2, Marra, Giacobelli 5. All. Bosco. Ass. Passaro
ARBITRI: Christian Palumbo e Alessandro Piet Cavalieri