CGIL, CISL e Uil incontrano il Sindaco di Caserta. Sul tavolo delle discussioni il salario accessorio fermo dal 2018

Questa settimana, si è tenuto un incontro tra i vertici istituzionali locali ed i sindacati che da troppo tempo non interloquivano sulle questioni relative ai dipendenti. L’appuntamento presso la Sala Giunta del Comune di Caserta.

Il Sindaco Carlo Marino e il Vice Sindaco Franco De Michele in rappresentanza dell’Amministrazione Comunale, i tre Segretari Generali Franco Della Rocca, Luigi Capaccio e Domenico Vitale per CISL FP, CGIL FP e UIL FPL.

Pesente, anche il Segretario Generale dell’Ente Salvatore Massi.

L’incontro nasce quale tentativo di trovare una soluzione alla situazione di stallo in cui versa la contrattazione decentrata, com’è noto, i dipendenti comunali non percepiscono il salario accessorio legato al merito (performance) ormai dall’anno 2018.

Inoltre, da tempo non viene attuata una procedura di riconoscimento della progressione economica orizzontale ( Peo) a favore del personale dipendente.

Durante la riunione il Segretario Massi ha rappresentato le difficoltà di natura burocratica che, a tutt’oggi, hanno impedito all’Ente di procedere alla valutazione dei dipendenti e, quindi, alla liquidazione della produttività.

La parte sindacale ha chiesto unanimamente all’Amministrazione di adoperarsi per superare l’empasse, nonostante il difficile momento ed ha ricevuto ampie rassicurazioni in merito.

Nello specifico, Sindaco ed Assessore si sono impegnati da subito a convocare i Dirigenti dell’Ente ed i componenti dell’ OIV al fine di poter fornire, nell’ambito di una successiva riunione da svolgersi entro dieci giorni, risposte concrete e risolutive, anche in ordine all’avvio per le procedure di riconoscimento della Progressione economica orizzontale a favore dei dipendenti dell’Ente.

Al momento la parte sindacale si dichiara soddisfatta; i tre Segretari Generali garantiscono ai Lavoratori dipendenti dell’Ente il massimo impegno per una positiva soluzione della vertenza.