Il sindaco di Caserta ha incontrato Confesercenti e l’Associazione Tutela e allevamento della Bufala Mediterranea

Due importanti incontri questa mattina presso il Comune di Caserta per il Sindaco Carlo Marino in vista della ripresa economica del territorio. Il primo cittadino della città capoluogo ha incontrato una delegazione di Confesercenti Caserta – guidata da Salvatore Petrella ad una settimana dalla sua riconferma alla carica di presidente provinciale – e gli esponenti dell’Associazione Tutela e allevamento della Bufala Mediterranea.

Di seguito i due comunicati del Comune di Caserta in merito ai due incontri:

Il sindaco Carlo Marino ha ricevuto questa mattina una delegazione della Confesercenti di Caserta guidata da Salvatore Petrella, nei giorni scorsi riconfermato nel ruolo di presidente provinciale dell’associazione di categoria.

Numerosi i temi affrontati nel corso dell’incontro, a partire dalle agevolazioni Tari approvate proprio nell’ultima seduta del Consiglio comunale e che, oltre ad una riduzione generale del 7%, prevedono importanti risparmi per gli operatori commerciali penalizzati dalla pandemia, grazie ad i fondi del Decreto Sostegni bis.

Confesercenti si farà portavoce tra i propri iscritti di queste importanti novità e, ove necessario, delle modalità di richiesta delle riduzioni.

Si è discusso anche di raccolta differenziata e di possibili e utili modifiche alle modalità e agli orari di raccolta che possano venire incontro alle esigenze degli esercizi commerciali cittadini da un lato, ed a quelle del Comune dall’altro, al fine di ottimizzare il servizio.

L’obiettivo è migliorare le percentuali di rifiuti differenziati ed, al contempo, avere una città sempre più ordinata e pulita.

Associazione Tutela e allevamento della Bufala Mediterranea

Il sindaco di Caserta Carlo Marino ha incontrato questa mattina, anche in qualità di presidente dell’ANCI Campania i referenti dell’Associazione Tutela e allevamento della Bufala Mediterranea, Dario di Tella e Adriano Noviello.

Al centro del cordiale colloquio il grave momento di crisi della filiera della mozzarella campana e la battaglia intrapresa dagli allevatori casertani preoccupati per il futuro delle loro aziende, messe in ginocchio dal fallimento del piano di eradicazione della brucellosi, malattia che ha ha fatto registrare un aumento dell’incidenza dal 2% al 17%.

Al termine dell’incontro il sindaco ha anche sottoscritto, come primo firmatario, il documento alla base della piattaforma programmatica della manifestazione prevista oggi pomeriggio ad Aversa.