Il sindaco di Caserta vieta la vendita di bibite in lattina ed in bottiglia il 24 ed il 31 dicembre

Il sindaco di Caserta vieta la vendita di bibite in lattina ed in bottiglia il 24 ed il 31 dicembre
HONDALIVETOUR
SANCARLO50-700
previous arrow
next arrow

La notizia era nell’aria da qualche tempo ed oggi arriva la conferma con un comunicato stampa del Comune di Caserta: il sindaco Carlo Marino ha firmato un’ordinanza, la n. 67 del 19/12/2023, che vieta la vendita di bevande in lattina ed in bottiglia nei giorni delle vigilie di Natale e di Capodanno.

Il divieto riguarda gli esercizi e le bevande di ogni tipo, dunque non solo quelle alcoliche, dichiaratamente per motivi di ordine pubblico. Si temeva anche una stretta riguardo gli orari di apertura di bar e simili durante le festività natalizie, ma non è giunto alcun provvedimento in tal senso.

glp-auto-336x280
lisandro

L’ordinanza intende disciplinare l’usanza dell’aperitivo della vigilia tanto in voga tra i casertani, non solo quelli più giovani. Gli anni scorsi, alla vigilia di ogni Natale e Capodanno, le strade di Caserta erano affollate di cittadini allegri (alcuni forse troppo) intenti a brindare. L’orda, grossomodo pacifica, lasciava immancabilmente a fine giornata un tappeto di rifiuti, soprattutto bottiglie di vetro, nelle vie del centro della città. Uno scempio di cui i cittadini si accorgevano e si scandalizzavano puntualmente al mattino seguente.

Sarà inutile anche l’espediente di comprare le bottiglie di alcol al supermercato nei giorni precedenti per brindare insieme agli amici: la stessa ordinanza prevede anche il divieto ai cittadini di bere da bottiglie di vetro e lattine. Nelle strade di Caserta saranno ammessi soltanto bicchieri monouso. Che siano traboccanti di alcol o no.

Il comunicato del Comune di Caserta:

Il Sindaco Carlo Marino ha firmato un’ordinanza con la quale viene stabilito il divieto assoluto, nei confronti di tutti gli esercizi pubblici, commerciali, le attività di commercio su area pubblica, attività artigianali del settore alimentare, circoli ed altri punti di ristoro ubicati nel territorio cittadino, ivi compresi i distributori automatici e di vicinato, dalle ore 10:00 alle ore 21:00 dei giorni 24 dicembre e 31 dicembre, di vendita di bevande di qualunque genere contenute in bottiglie e/o contenitori di vetro o lattine (la vendita o somministrazione da parte degli esercizi pubblici potrà avvenire unicamente in bicchieri monouso biodegradabili).

L’utilizzo di bicchieri di vetro all’esterno dei locali è consentito esclusivamente per la somministrazione con la relativa consumazione nelle aree in concessione di occupazione di suolo pubblico, con tavolini, sedie, dehors e altre strutture autorizzate.

Sempre nelle giornate del 24 e del 31 dicembre, dalle 10:00 alle 21:00, nelle aree pubbliche o aperte al pubblico, poi, per tutti vige il divieto di consumare qualsiasi bevanda in bottiglie/contenitori di vetro e/o lattina.

Il provvedimento è stato adottato per prevenire eventuali fenomeni di disturbo della quiete pubblica e vandalismo nonché gravi forme di delinquenza (la cosiddetta “malamovida”), che possono essere accentuati dal clima delle festività natalizie.

L’inosservanza dell’ordinanza comporterà l’applicazione di una sanzione amministrativa pecuniaria da € 25,00 a € 500,00, oltre al sequestro amministrativo ai sensi dell’art. 13 della Legge n° 689/81.

Infine, sempre dalle ore 10:00 alle ore 21:00 dei giorni 24 e 31 dicembre, qualora all’interno dei locali di somministrazione si verificassero situazioni di particolare affollamento che possano creare pericoli alla pubblica incolumità, è consentita la diffusione sonora all’esterno degli stessi, con impianti conformi alla normativa e comunque entro la soglia prevista per le emissioni sonore nei centri urbani, indicate nell’articolo 35 del vigente Regolamento di Polizia Urbana.

Qui l’Ordinanza n. 67 del 19/12/2023.