Il sogno di diventare Miss Italia. Intervista ad Erika Argenziano, Miss Campania 2020 (photo gallery)

Erika Argenziano

Ho davanti a me la ragazza più bella della Campania. Messa in questi termini fa un certo effetto, eppure Erika Argenziano è rimasta la stessa ragazza che ho conosciuto quando non aveva ancora vinto una fascia così importante. Oggi è un po’ frastornata e stanca, eccitata naturalmente, ma più sorridente di prima e, soprattutto, non si è montata la testa.

Erika Argenziano parteciperà alla finale nazionale di Miss Italia 2020 con il titolo di Miss Campania e rappresenterà da sola la nostra regione. Nata e cresciuta a Recale, in Provincia di Caserta, Erika è alta 172 cm, ha 20 anni di età ed ha già tanta esperienza sia come modella che nei concorsi di bellezza.

La notizia è arrivata mercoledì 2 dicembre: Erika ha vinto il contest su Instagram tra le oltre 100 ragazze che si sono candidate quest’anno in Campania. Sarà una delle sole 23 finaliste nazionali che si contenderanno il titolo di Miss Italia a Roma lunedì 14 dicembre. Il format del concorso è stato adattato quest’anno in via eccezionale a causa del Coronavirus. Tra i tanti suoi impegni, sabato pomeriggio sono finalmente riuscito ad incontrarla per un’intervista:

Finalmente posso chiamarti “Miss Campania”!
Eh, sì! Finalmente possiamo dirlo!

Raccontami il momento in cui hai ricevuto la notizia di aver vinto il titolo di Miss Campania e di essere finalista nazionale di Miss Italia.
Ero al lavoro, nel pomeriggio. D’istinto ho preso in mano lo smartphone ed ho letto il messaggio su WhatsApp inviato dai miei genitori, nel quale mi dicevano che ero stata scelta. Non ci credevo, all’inizio non ci credevo! Sono rimasta senza parole, emozionatissima!

Come è stata accolta la notizia dai tuoi genitori?
Ovviamente erano tutti emozionati, mamma piangeva dall’emozione. Mio padre mi ha sempre seguita e sostenuta fin da quando ero bambina in questo mio sogno. Adesso speriamo di poterlo realizzare.

Tu hai già partecipato a Miss Italia nel 2019, cosa ti ha dato questo concorso?
Tante emozioni. Paure ed ansie soprattutto ma sono di nuovo qui (sorride). Soprattutto mi ha fatto crescere professionalmente.

Servizio fotografico realizzato dal fotografo Francesco Norcia




Cosa ti aspetti da questa finale nazionale?
Io mi aspetto di poter vincere e realizzare il mio sogno. Però sicuramente sarà difficile.

Cosa ti aspetti al tuo ritorno da Roma?
Spero di entrare nel mondo della moda e dello spettacolo. Certo, spero che mi offriranno più ingaggi.

Come sono stati questi ultimi giorni, da quando hai avuto la notizia di essere Miss Campania e di essere finalista nazionale? Come ti sei sentita?
Agitata, molto agitata! Sono stata molto stressata e molto occupata. Ogni sera, tornata dal lavoro, ho ricevuto tante chiamate da giornalisti per interviste…

Come ti stai preparando alla finale?
Mi sto tenendo in forma con l’alimentazione e la palestra. Mi sto preparando anche psicologicamente.

Sei riuscita ad accedere alla finale nazionale e comunque già il titolo di Miss Campania è una vittoria. Com’è raggiungere questo successo proprio nel 2020, l’anno del Coronavirus? Che sapore ha?
Per me è una grande cosa. In questo anno così brutto, in questa situazione così difficile che abbiamo attraversato tutti, questa notizia e questo obbiettivo raggiunto sono qualcosa di bello.

Pensi che aver partecipato a Miss 365 l’anno scorso ti abbia dato una marcia in più per quest’anno?
Sì, sicuramente. Anche perché incontrai Patrizia Mirigliani che mi guardò e mi disse “Sicuramente ci rivedremo presto”.

Hai usato più volta la parola “sogno”. Spiegami qual è questo tuo grande sogno?
Entrare nel mondo della moda e dello spettacolo. E poi, da sempre, partecipare a Miss Italia. Infatti già a 17 anni ho iniziato a partecipare come “mascotte”, sempre seguita da mio padre. Poi ho partecipato al concorso nel 2018 e nel 2019. L’anno scorso ho partecipato a tutte le finali regionali ed una volta sono arrivata seconda.

Hai partecipato anche ad altri concorsi di bellezza ma il tuo sogno è Miss Italia, cos’ha in più degli altri concorsi?
Eh, la serietà… Miss Italia è unico. In Italia è il più importante, ha una tradizione.

Hai visto le Miss delle altre Regioni? C’è qualcuna che temi in particolare?
Sì! (Ride) Miss Lazio, Miss Puglia e Miss Friuli Venezia Giulia.

Come ti senti a rappresentare da sola la Campania?
Bene, è un grande onore! Ma sento anche una grande responsabilità nei confronti di tutta la gente della nostra Regione.

Ti ha chiamata anche qualche esponente della politica e delle istituzioni per farti i complimenti?
No, nessuno. Almeno non ancora.

Cosa farai se vincerai e cosa se non vincerai?
Se non vincerò non fa niente. Già essere arrivata lì è un grande traguardo. Se vincerò invece… festa ovviamente! Poi dipenderà dalle proposte che mi arriveranno.

A Roma chi ti accompagnerà?
Papà. Mi accompagnerà lui perché è lui che mi è sempre stato vicino.

Com’è la relazione con le altre ragazze? Siete più amiche o più concorrenti?
A me non è mai capitato. Ho sempre stretto rapporti di amicizia, ci siamo sempre raccontate tanto con le altre ragazze. Il fatto di relazionarmi con le altre è una delle cose che mi è piaciuta di più dei concorsi.

Modella oppure attrice? Cosa sceglieresti?
Modella, però anche un ruolo da attrice mi piacerebbe molto. Attrice e modella!

C’è una donna del mondo dello spettacolo che ti piace in modo particolare ed alla quale ti ispiri?
Sophia Loren perché è stata ed è ancora una donna affascinante e meravigliosamente bella ed è la dimostrazione di come la bellezza non sia fatta sempre di perfezione quanto dell’armonizzazione delle piccole disarmonie.

Già lavori come modella, partecipi a Miss Italia e studi anche all’università. Per il tuo futuro a lungo termine cosa vedi?
Al di fuori del mondo della moda e dello spettacolo, io aspiro ad essere una maestra, adoro i bambini.

Grazie Erika, facciamo tutti il tifo per te!

Per la location ringraziamo la gentile ospitalità di Antonello Salzano. Nello stesso salone in cui abbiamo realizzato l’intervista e le foto sono state girate anche alcune scene della serie “L’amica geniale 2”.