Sophia Mele, di Succivo, studentessa e prefinalista nazionale di Miss Italia

Sophia Mele, di Succivo, studentessa e prefinalista nazionale di Miss Italia
SANCARLO50-700
delpicar700
ENJOY1
previous arrow
next arrow

È stata una delle sorprese di Miss Italia in Campania di questo 2022: Sophia Mele, appena 18 anni, di Succivo (Ce), studentessa. Classe 2004, altezza di 172 cm, sorriso smagliante, fisico foggiato da tanti anni di ginnastica ritmica ed una bellezza del tutto naturale.

Sophia può essere considerata una Miss atipica perché non sogna di diventare modella e non ha avuto altre esperienze nel mondo della moda né dei concorsi di bellezza prima di partecipare a Miss Italia. In precedenza, soltanto una partecipazione come Mascotte – ovvero tra le ragazze minorenni non ancora in concorso – sempre a Miss Italia.

Nell’estate appena trascorsa la bella Sophia Mele ha vinto la fascia regionale Miss Kissimo Biancaluna Campania 2022 guadagnandosi l’accesso alle Pre Finali Nazionali di Miss Italia insieme ad altre 10 rappresentanti della Campania, di cui 3 provenienti dalla Provincia di Caserta.

Di seguito l’intervista che ci ha concesso in esclusiva e le foto scattate da Francesco Norcia:

Prima esperienza a Miss Italia ma ripeti spesso che per te lo studio rimane la priorità. È proprio vero?
Per me è fondamentale lo studio. Mi sono diplomata quest’anno al Liceo Classico dopo cinque anni di studio molto intenso. Quest’estate mi sono preparata per i test d’ingresso alla facoltà di medicina e odontoiatria. Il mio obiettivo è diventare odontoiatra.


Penso che Miss Italia, come molte altre cose nel mondo della moda e dello spettacolo, sia un’esperienza alla quale partecipare ma prendendola come un gioco. Deve essere qualcosa che ti fa divertire, non una priorità.

Approfondiamo questo elemento, perché hai deciso di partecipare a Miss Italia?
La prima volta compilai il modulo di iscrizione da sola e senza dirlo a nessuno, tanto per provare. Dopo qualche settimana, fui richiamata dalla segreteria di Miss Italia Campania e fu così che partecipai per la prima volta come Mascotte. Avvisai i miei genitori e loro furono d’accordo.

Quest’anno ho voluto riprovarci. Il mio intento era di divertirmi, di fare qualcosa di diverso dal normale. Spezzare la quotidianità, mettermi in gioco. Sono partita senza ambizioni ma ho vinto prima la selezione regionale e poi la finale regionale.

Come l’hanno presa i tuoi genitori?
Loro sono stati davvero sorpresi all’inizio. I miei genitori non si sarebbero mai aspettati che avrei partecipato a Miss Italia perché caratterialmente sono sempre stata un po’ insicura ed un concorso come questo richiede di esporsi tanto, di competere e di parlare in pubblico. Alla fine, i miei sono stati molto orgogliosi, non si aspettavano neanche che io vincessi, si sono addirittura commossi.
Mi hanno accompagnata alle Pre Finali Nazionali a Fano, mi seguono sempre in tutto quello che faccio.

Com’è stata per te l’esperienza di Miss Italia?
Sicuramente mi ha lasciato delle emozioni uniche. Anche adesso, riguardando le foto ed i video, riesco a rivivere quei momenti. Sono rimasta molto legata alle ragazze, con loro ho condiviso tutto il percorso: le tappe regionali, il viaggio a Fano, l’adrenalina… Abbiamo un bel rapporto, tuttora ci sentiamo spesso. Sono molto grata anche ad Erennio De Vita, ci ha supportato tanto.
Miss Italia mi ha regalato questo: gioia, vivacità, un po’ di serenità, leggerezza.

Dopo Miss Italia è cambiato qualcosa nella tua vita o dentro di te?
Sì, il mio atteggiamento. Miss Italia per me è stato questo: un’esperienza formativa, che mi ha dato maturità e mi ha fatto crescere. Nonostante io abbia compiuto 18 anni prima di partecipare a Miss Italia, posso dire che adesso mi sento davvero maggiorenne.

Rispetto al passato hai avuto più proposte di lavoro come modella?
Assolutamente sì! Ho avuto tantissime proposte di ingaggi per sfilate, shooting e lavori nel mondo dello spettacolo. Anche i follower su Instagram sono aumentati tantissimo.
Da un lato credo che sia una bella cosa, d’altro canto non vorrei trascurare la mia vita vera, non voglio tralasciare i miei obiettivi primari. Avere sempre i riflettori puntati, essere sempre pronta è molto impegnativo, richiede di investire tanto tempo.

Dunque, dopo l’esperienza di Miss Italia il tuo obiettivo di lungo termine non cambia?
No, assolutamente no! Anche se mi ha fatto piacere ricevere tanti consensi non voglio intraprendere la carriera di modella. Per me lo studio rimane prioritario. Mi piacerebbe se riuscissi a fare un po’ entrambe le cose. Ma per me il lavoro di modella rimarrà sempre un hobby, qualcosa da fare in maniera amatoriale.

Che consiglio daresti alle ragazze che hanno intenzione di partecipare a Miss Italia?
Semplicemente di essere sé stesse. Di avere autostima e non lasciarsi abbattere dalle circostanze, di conservare la propria personalità.

Nelle tue foto si vedono delle pose da ginnasta…
La ginnastica ritmica è stata il mio sport. L’ho praticata per dieci anni, anche a livello pre-agonistico. Infatti, se fossi riuscita a proseguire, avrei potuto tentare la carriera da atleta professionista. Mi sono diplomata due anni fa e sarei anche potuta diventare insegnate di ginnastica ritmica ma ho preferito continuare gli studi, quindi ho dovuto lasciare. Per me è sempre stata una passione, mi è sempre piaciuto.

Le foto di questo servizio sono state scattate da Francesco Norcia in esclusiva per CasertaWeb.
Segui Sophia Mele su Instagram.