“Sott’ e ‘Ngopp – Bottom Up”, il Quartiere Acquaviva ha festeggiato il suo Natale: presente anche il Vescovo Lagnese

SANCARLO50-700
SANCARLO50-700
previous arrow
next arrow

Una giornata ricca di partecipazione, entusiasmo e solidarietà.

Caserta. Il tema della Festa sono stati gli interventi di rigenerazione urbana autofinanziati che per il 2024, i cittadini, le scuole e le associazioni del Quartiere, riuniti nella rete “Arcipelago”, hanno presentato.

Presenti tra gli altri il Vescovo Pietro Lagnese, il Presidente della Juvecaserta Francesco Farinaro, il Presidente del Lions Club Caserta Vanvitelli Ciro Faraldo e numerose realtà che stanno sostenendo questi interventi.

glp-auto-336x280
lisandro

Si tratta di piccole ma significative azioni che si concentreranno in via Trento e presso gli spazi delle case popolari, da sempre a vocazione sociale ma esclusi dai recenti progetti di riqualificazione delle istituzioni. Piantumazione di alberi, murales e nuovi arredi urbani sono alcuni degli interventi previsti per il nuovo anno.

Tante le attività che durante la festa hanno animato alcuni dei luoghi del quartiere più significativi, perché rappresentano l’impegno di tanti a migliorare le condizioni di questo pezzo di città così vivo. Alla Villetta di via Arno è stato inaugurato il nuovo campo di calcetto donato dai residenti e si è tenuto il laboratorio di lettura della coop. Zetesis con tanti bambini.

La piazzetta e i cortili delle case popolari di via Trento hanno accolto la mostra del Liceo Artistico, l’orchestra della scuola Ruggiero e la band Fizza Punky coi giovani musicisti del quartiere, gli esperimenti di fisica di Spam e il Talk Live Painting di Neo – Nuova Editoria Organizzata.

Spazio anche alla solidarietà col mercatino vintage il cui ricavato sarà devoluto alla missione di Medici Senza Frontiere a Gaza, un piccolo gesto perché non possiamo restare in silenzio di fronte al disumano attacco che sta colpendo il popolo palestinese.

La festa si è conclusa con la tombola e lo street food quello popolare, con pasta e fagioli e vino rosso, festeggiando insieme un evento speciale per la nostra città: la corsa agli Oscar del film “Io Capitano” di Matteo Garrone, ispirato alla storia di Mamadou Pli, attivista del Centro Sociale Ex Canapificio e del Comitato Città Viva.

Il prossimo appuntamento nel quartiere Acquaviva è per il 5 gennaio alle 10:30 alla Villetta di via Arno con la Befana Solidale: chi può, doni; chi non può, prenda.

Per restare aggiornati, è possibile seguire il canale Instagram “Arcipelago Acquaviva” e le pagine del Comitato Città Viva e del Centro Sociale Ex Canapificio.

La Festa è stata organizzata dalla rete “Arcipelago: un mare di isole sociali” composta da: Comitato Città Viva, I.C. Terzo Circolo-Ruggiero, Liceo Artistico San Leucio, Istituto Terra di Lavoro, Scuola Arca di Noè, Juvecaserta 2021, Parrocchia N.S. di Lourdes, Santuario di Sant’Anna, Chiesa Evangelica della Riconciliazione, Comunità Cristiana di Caserta, Centro Sociale Ex Canapificio, Opera Sant’Anna, Zetesis, Rfc Lions, Comitato per Villa Giaquinto, Solis, Centro Yoga L’Arnia, LIPU Caserta, New Hope, Hermes Roller, Compagnia della città, Raido Adventure, Matutae Teatro, Movimento Migranti e Rifugiati, Stella del Sud, Comitato Parco Aranci, Kalifoo Ground, cittadini in rete per la custodia della Villetta di via Avellino, Gianluca Sgueglia ODV, Alterum Aps, Ass.ne Quercus.