Sparò al migrante, Della Gatta torna in libertà

Gricignano d’Aversa (Caserta) – A pochi giorni di distanza dalla condanna arriva la scarcerazione per l’imprenditore di Gricignano d’Aversa Carmine Della Gatta, l’uomo che sparò al volto del giovane migrante gambiano Alagiee Bobb nel centro di accoglienza “Le vele”, del quale era uno dei gestori.

Lo scorso 28 settembre Della Gatta era stato condannato a 4 anni e 8 mesi dal tribunale di Napoli Nord ma nelle scorse ore l’istanza presentata dal suo legale Giovanni Cantelli è stata accolta permettendo all’imprenditore di tornare in libertà.

L’episodio accadde nel novembre 2017 dopo che il giovane gambiano appiccò il fuoco alla stanza in cui era ospitato in segno di protesta. A quel punto  Della Gatta, giunto sul posto armato, sparò un colpo d’arma da fuoco al volto del 19enne. Della Gatta sostiene di aver sparato dopo essere stato colpito al volto con una pietra dal migrante.