Spartak Caserta Femminile, tre punti d’oro e mille emozioni

Spartak Caserta Femminile, tre punti d'oro e mille emozioni

Coach Taffarel ed una superlativa Gimena Blanco, trascinano le ragazze di Caserta ad una sontuosa vittoria contro le calabresi del CUS Cosenza

Partono subito alla grande le casertane ed intorno alla metà della prima frazione, sono in vantaggio di quattro reti, in pieno dominio tattico, tecnico e fisico.

Il CUS Cosenza sembra alle corde ma complice un vistoso calo di concentrazione dello Spartak Caserta, nel giro di pochi secondi, durante l’ultimo minuto del primo tempo, riesce con due reti a rimettere in piedi una gara, per molti già chiusa.

Le ragazze rientrano negli spogliatoi sul risultato di 4-2 per le casertane, apparse nervose sul più bello, stranamente con una situazione di largo vantaggio e quindi ancor più ingiustificatamente.

L’inizio della seconda è la copia della fine della prima frazione, Spartak allo sbando e cosentine in piena foga agonistica che con tenacia ed orgoglio, completano la rimonta, impattando sul 4-4.

Nel momento topico, sale in cattedra l’intramontabile Gimena Blanco, l’argentina dalla classe cristallina, con una perla delle sue, riporta in vantaggio il team di Caserta.

Le emozioni come descritto in precedenza non terminano e le lupe cosentine trovano il 5-5 grazie ad un errore difensivo delle atlete di Dino Taffarel.

Quando tutto sembra avviarsi verso un pirotecnico ma comunque salomonico pareggio, la voglia e l’intraprendenza della squadra del Presidente D’Andrea, escono alla grande ed il referto narra il 7-5 finale per lo Spartak Caserta.

Memorabile la prestazione di Cioffi, classe 2004, autrice di una splendida doppietta, come Di Filippo e Blanco, di Francesca D’Errico l’altra importante rete.

Gara dai due volti insomma, con reti, sprazzi di classe, individualità ed emozioni, complimenti ad entrambe le compagini resesi protagoniste di uno spettacolo avvincente.

In casa Spartak si gongola per i tre punti conquistati in chiave salvezza e per una parte della prestazione, senza abbassare la guardia, soprattutto per migliorare gli aspetti che non hanno permesso una vittoria più agevole.

Società, coach e giocatrici hanno molto da lavorare per limare degli aspetti che troppe volte, hanno tarpato le ali alla consacrazione del team casertano.

Equilibrio, concentrazione, intesa e rispetto per i ruoli di tutti, sono la ricetta giusta per il dolce finale di stagione che speriamo arrivi.