Spartak Caserta, presente agrodolce per un futuro al miele

Spartak Caserta, presente agrodolce per un futuro al miele

Periodo altalenante per lo Spartak Caserta, le tre rappresentative lottano, sudano ma non sempre raccolgono punti. Le ragazze in serie A2, hanno trovato continuità nelle prestazioni, mostrando una discreta solidità difensiva date le poche reti subite.

Tuttavia è da rivedere la concentrazione, le partite terminano al triplice fischio e la gestione dei momenti e delle situazioni, è uno step che le atlete di Taffarel, devono ancora raggiungere, per poter conquistare i punti salvezza e proporsi ad un roseo futuro. Il tecnico sta lavorando su ogni aspetto ed il processo di crescita globale, continua decisamente.

In serie B, periodo nero, prestazioni opache ma anche la cattiva sorte che mette a referto numerosi legni, non aiuta la risalita degli uomini del Presidente D’Andrea, reduci da un poker di sconfitte.

Alcune immeritate, altre figlie di scialbe prestazioni e la squadra ammette di vivere un momento negativo, senza sottrarsi alle critiche, ben consapevole di poter uscire da questo tunnel con la forza del gruppo e le capacità tecnico-tattiche, già mostrate durante gran parte della stagione.

Stagione tutt’altro che negativa per l’Under 19, seppur reduce dalla sconfitta in terra irpina. I ragazzi terribili hanno vissuto venti giorni intensi tra goleade e vittorie e Società e Staff, puntano su un futuro brillante che potrà vederli calcare palcoscenici importanti con la prima squadra. I giovani stanno lavorando sodo, con serietà ed impegno e la giusta guida di una Società sempre presente, permetterà loro di aprire quel cassetto e dar libertà ai sogni…

“Testa bassa e pedalare!” per poter riprendere a guadagnare i punti necessari al raggiungimento degli obiettivi prefissati, non poteva esserci consiglio migliore da parte dei fratelli D’Andrea, campioni ed esperti di ciclismo, sport che insegna i valori, la disciplina ed il rispetto. Con il sacrificio è tutto possibile.