“Sputa il Rospo”, Caserta protagonista dello Slam Poetry. Un successo la finale regionale a Piazza Ruggiero

Si è concluso, sabato 19 settembre, il campionato regionale di poesia performativa della Caspar Campania Slam Poetry, nella serata che si è svolta a Caserta in Piazza Ruggiero con la collaborazione di Combo – Comitato Biblioteca Organizzata.

Caspar è un collettivo di artisti che promuove gare di slam poetry in ciascuna provincia (per Avellino, Stella Iasiello e Fabio Napodano, per Benevento, Alfredo Martinelli, per Caserta, Maria Pia Dell’Omo, per Napoli, Marco Sica, per Salerno, Andrea Doro), workshop, laboratori didattici ed eventi legati al mondo della poesia performativa, di cui il poetry slam è una branca.

Il campionato, che Caspar organizza per LIPS (Lega Italiana Poetry Slam), raccoglie durante il suo corso, facendo tappa dai capoluoghi alle piccole realtà, un campione variegato di artisti da ogni angolo della regione.

Gli slammer devono, in soli tre minuti a turno, impressionare il pubblico presente, che ha il ruolo di giudice, grazie alle proprie doti di scrittura e interpretative.
A “fronteggiarsi” sul palco, per ambire alle finali nazionali: Davide Volpe, Michela Savoia, Vittorio Zollo, Max Di Mario, Dopamina, Fabio Napodano, Isabella Mingo, Valeria Marchese, Anna Mazzoni e Giuseppe Rosella.

Il podio è stato di: Dopamina (3a classificata), Max Di Mario (2o classificato), Vittorio Zollo (1o classificato).

Grande accuratezza è stata impiegata al fine di realizzare un evento accogliente e, soprattutto, sicuro. Obbligo di mascherina, divieto di fumo, distanziamento delle sedute, misurazione della temperatura, gel sanificante per l’area riservata al pubblico, mentre per conduttori e poeti ci si è rivolti al service Sound Lab che ha sterilizzato con i raggi UV i microfoni, sostituiti ad ogni turno (cioè ogni tre minuti) per ciascun partecipante.

La gestione da parte di Combo degli spazi si è rivelata efficiente e ordinata e a loro lasciamo la parola per raccontare ai lettori il loro punto di vista:
Con immensa soddisfazione, la serata di ieri è stata uno dei nostri primi traguardi nell’organizzazione di eventi.

Come sempre, quando realizziamo qualcosa di nuovo, ci siamo riempiti di gioia nel vedere la curiosità e la fame di cultura del pubblico casertano e campano.
Con nostra sorpresa, nonostante le restrizioni legate al periodo storico che stiamo vivendo, la finale regionale di Slam Poetry ha riscosso un successo che ha superato di gran lunga le presenze attese.

Ciò non fa altro che accrescere in noi la voglia di organizzare altre iniziative simili, dove cultura, associazioni e voglia di fare si uniscono insieme per creare qualcosa di coinvolgente.

Tutto questo non sarebbe stato possibile senza il supporto e il sostegno dell’Assessore alla Cultura Lucia Monaco, che con entusiasmo, come tutti noi, ha supportato la collaborazione tra Caspar e Combo nella creazione dello spettacolo.

Questo evento è solo uno dei primi del progetto Biblioteca Bene Comune e Patto Per la Letteratura e ci aspetteremo altrettanta partecipazione nei prossimi.

Infine un ulteriore ringraziamento all’amministrazione che ha permesso a noi tutti di poter realizzare questo evento che ci era tanto a cuore.”

Articolo a cura di Maria Pia Dell’Omo