Stabile di via Leonetti occupato dalla Croce Rossa, la CISAS raccoglie le proteste dei residenti

Una delle più antiche arterie cittadine, Via Leonetti – che collega tutto il traffico dalla centrale Piazza Vanvitelli a Via Tanucci e Via Battistessa con il resto della città – è stata totalmente inibita ai residenti e negozianti della zona e favorisce il Comitato della privata Croce Rossa.

Prevalentemente colpiti un attrezzato Supermercato ed un affollato bar, che non possono ricevere i clienti perché la strada stranamente è utilizzata solo da auto private del Comitato CRI, che sostano stabilmente nella strada togliendo così la possibilità agli altri cittadini di poter fruire, anche per pochi minuti, della necessaria sosta.

Oltre le auto della CRI, sempre in sosta, vi sono anche le Autombulanze di varie province della Campania e di altri Comuni del casertano. Le autoambulanze delle altre società, invece, sostano in spazi privati regolarmente fittati per non creare così alcun disagio alla cittadinanza ed al traffico urbano.

Tra l’altro, sembra che anche i prezzi – pagati da persone che necessitano occasionalmente dell’uso dell’autombulanza – siano di gran lunga superiori a quelli richiesti dalle altre società, che non ricevono alcuna agevolazione dal Comune, come avviene invece per il Comitato CRI.

Sembra strano che, nonostante le lamentele dei residenti e dei negozianti di Via Leonetti, il Comune e la Polizia Urbana non siano ancora intervenuti per liberare la strada da automezzi fissi del Comitato CRI, atteso anche che l’edificio in possesso della CRI in Via Leonetti è completamente chiuso e sbarrato da più anni.