Stadio del Nuoto: slitta il termine per il pagamento dei canoni dovuti per i mesi di lockdown

Slittano al 15 dicembre i canoni dovuti per i mesi di lockdown: è quanto deliberato nel CdA tenutosi stamattina presso lo Stadio del Nuoto di Caserta. Come da intesa tra il presidente Agis Caserta Giuseppe Guida e il presidente della Provincia Giorgio Magliocca, si è formalizzata una scelta importante, già più volte indirizzata, verbalmente e con apposite comunicazioni scritte, alle società interessate. Con questo atto, l’Agis ha voluto essere vicina alle società sportive convenzionate, nel rispetto degli iter burocratici di qualsivoglia ente pubblico.

L’Agis Caserta si riserva, inoltre, di fare una precisazione in merito a false notizie di licenziamenti circolate in rete: l’Agenzia non ha dipendenti diretti, ma si avvale di un’impresa di pulizie che, come da capitolato d’appalto, dal primo luglio al 30 settembre procede con una sostanziale riduzione di orari lavorativi; ciò agevola l’Agis con un notevole risparmio nella pausa sportiva del periodo estivo. Pertanto, l’impresa ha una libera gestione nei rapporti con proprio il personale.

In ogni caso, sempre come da capitolato, è fatto obbligo per l’impresa di richiamare, dal giorno primo ottobre, tutti i dipendenti impiegati presso le  strutture Agis.