Standing ovation per Aurora Leone nella sua Caserta: oltre 400 persone accorse ad applaudirla

La giovanissima Aurora Leone, dopo l’esperienza formativa al famoso programma televisivo “Italia’s Got Talent’’, nella serata di ieri 10 Maggio, ha messo in scena al Teatro Comunale ‘’Parravano’’ di Caserta il suo primo spettacolo intitolato “Quotidianamente’’, un bagaglio delle sue esperienze quotidiane tra curiosi episodi e situazioni bizzarre che caratterizzano la sua routine.

Tra una giornata universitaria e l’altra, Aurora, studentessa di Lettere Moderne a Napoli,  racconta dunque la sua grande passione per il teatro, i disagi causati dai ritardi dei pullman, il suo rapporto con i genitori, con il fratello gemello, con la nonna, con il fidanzato e con i suoi amici, i continui luoghi comuni della gente e i continui ostacoli costretta a superare alla sua età, il tutto narrato con estrema ironia e leggerezza.

La performance ha riscosso un grande successo da parte del pubblico, il quale si è persino concesso ad una standing ovation finale. D’altronde, se questa ragazza si è classificata al quinto posto ad ‘’Italia’s Got Talent’’ un motivo ci sarà. Ha dimostrato, infatti, grandi doti recitative del tutto inusuali per una ragazza di soli 19 anni. Ha saputo creare una grande empatia con il pubblico e ha mostrato grande sicurezza e una brillantezza espressiva eccezionale.
Passi da gigante per Aurora, che, solamente un anno fa era stata capace di portare a teatro solamente 80 persone con lo stesso spettacolo. Ed ora, a distanza di un anno, il pubblico è addirittura quintuplicato.

Presenti in sala, oltre ovviamente alla sua famiglia e il suo ragazzo, i suoi amici, stretti e non, Lorenzo Tronconi, altro ragazzo reduce dall’esperienza al talent show, e, per ultimo, ma non meno importante, il sindaco di Caserta Carlo Marino.

Continuando di questo passo, vista la sua giovane età e la sua bravura, può di certo sperare di fare strada in questo campo e magari di calcare palchi molto più importanti in Italia, e magari perché no, anche all’estero.