“Subito un centro per processare i tamponi anti Covid del territorio”: allarme nell’Alto Casertano

Con una nota a firma del Presidente della Comunità Montana del Matese Francesco Imperadore al Direttore Generale ASL Caserta Ferdinando Russo e al Direttore del Distretto di Piedimonte Matese Emilio Filetti, si rende nota la necessità di adottare scrupolosi provvedimenti per far fronte all’emergenza sanitaria in corso.

Soprattutto, si legge nella nota, “viene sollecitata la necessità di attivare nell’Alto Casertano un centro attrezzato/laboratorio per il processamento rapido dei tamponi effettuati nel relativo territorio”.

Le necessità che hanno spinto il presidente Imperadore a farsi portavoce di questa esigenza sono motivate anche dal fatto che ogni ricovero e/o urgenza avviene non senza aver effettuato il tampone.

“Sapere celermente gli esiti dei tamponi, – osserva Imperadore – significa scongiurare i tempi lunghi ed estenuanti che potrebbero evitarsi i pazienti”.