Successo per l’associazione “Teatro Distinto” sul palco con “Il Mito di Dorian”

Successo a teatro per Teatro Distinto con Il Mito di Dorian

Un ritorno sul palco, quello dell’associazione marcianisana Teatro Distinto, applaudito con sincera commozione dalla platea del Teatro Città di Pace nelle serate del 27 e 28 Novembre. Un applauso tutto per “Il Mito di Dorian” inedita versione del “Ritratto di Dorian Gray” di Oscar Wilde.

Scritto da Gabriele Russo, che ne ha curato anche la regia, è una storia che parla sì di come la bellezza possa drammaticamente portare al vuoto dell’anima, ma che ha anche voluto esaltare il peso dell’arte (del teatro, in particolare) per tutti noi.

Dorian Gray, interpretato da Domenico Buonanno, astro nascente del teatro di zona, diventa qui un attore di teatro. Il quale venderà l’anima ad un Henry Wotton (Russo) qui tramutato nel demoniaco Mefistofele.

Teatro Distinto

“Aspettavamo questo momento da tanto. – a parlare è Buonanno, anche aiuto regista – Dopo le riaperture c’è chi ha avuto modo di debuttare prima e chi lo farà a breve ma sono sicuro di una cosa: tutti, attori e pubblico hanno avvertito quella nostalgia che ha sciolto i nostri cuori quando il sipario si è aperto!” Gli fa eco il regista Russo: “La storia di Wilde si è posta quasi a pretesto per raccontare l’urgenza di tornare a vivere a pieno tutte le arti”.

Lady Victoria (Antonella Golino) assume qui una maggiore importanza rispetto al libro e si erge a paladina della forza femminile, mentre la giovane attrice Sybil Vane (Rossella Ianniello) e il pittore Basil Hallward (Gianpiero Laudato) restano fedelissimi allo scritto d’origine. Interessante l’idea di inserire lo stesso Wilde (Raffaele Panariello) in mezzo a quei personaggi che rappresentano la sua essenza. Completano il cast, il ballerino Raffaele Pettine e il cantante Michele Zarigno.