Summer Concert, gli itinerari musicali nei Luoghi d’Arte di Terra di Lavoro faranno tappa a Teano e Carinola nel weekend

Summer Concert, programmazione estiva dell’Associazione Anna Jervolino e dell’Orchestra da Camera di Caserta, prosegue con un weekend tra Teano e Carinola nel segno della musica latino – americana

Per il Ciclo Etno & Colto – Alma Latina si potranno ascoltare due concerti interamente dedicati alla musica argentina del Novecento in particolare Piazzolla e Ginastera.  Sabato 6 Luglio alle ore 21.00 presso il Museo archeologico di Teanum Sidicinum di Teano da duo di violoncello e pianoforte composto da Ivo Scarponi e Moira Michelini e Domenica 7 Luglio, alle ore 21.00, presso la Basilica di S. Maria in Foro Claudio di Carinola a cura del pianista Federico Rovini e fisarmonicista Endrio Luti.

A Piazzolla si deve Il nuevo tango, diverso dal tango tradizionale perché incorpora elementi presi dalla musica jazz e fa uso di dissonanze e altri elementi musicali innovativi; Piazzolla ha inoltre introdotto, a partire dal “Conjunto Electronico”, l’uso di strumenti che non venivano utilizzati nel tango tradizionale, come l’organo Hammond, il flauto, la marimba, il basso elettrico, la batteria, le percussioni, la chitarra elettrica.

L’arco creativo di Ginastera, invece, mostra segni di maggiore diversità da quello di Piazzolla, passando dal cosidetto nazionalismo oggettivo del primo periodo della sua carriera in cui faceva largo uso di elementi della musica popolare e folkloristica argentina, inseriti comunque in un contesto di Fëdorovič Stravinskij, Béla Bartók e Manuel de Falla.

A questo periodo appartengono composizioni quali le Danze Argentine op. 2 per pianoforte e il balletto Estancia, al  Nazionalismo Soggettivo, dopo il soggiorno negli USA, Ginastera cominciò a sperimentare nuove tecniche e forme, distaccandosi in parte dall’influsso della musica popolare.

Tuttavia egli non abbandonò mai del tutto le tradizioni della musica argentina: elementi come i forti contrasti di ritmo e il succedersi di tensione e rilassamento permangono come segni distintivi del suo stile. Le opere più importanti di questo periodo sono la Terza Pampeana per orchestra e la Prima Sonata per pianoforte fino al Neo-Espressionismopartire dal 1950, dallo stile di Ginastera scompaiono quasi tutti gli elementi folkloristici, e anche il simbolismo che aveva caratterizzato alcune sue composizioni.

Rimangono costanti alcuni elementi tipicamente argentini: ritmi marcati, adagi meditativi ispirati alla quiete delle pampa. Tra le opere più importanti dell’ultimo periodo figurano l’opera lirica Bomarzo, il Popol Vuh per orchestra ed il Secondo Concerto per violoncello e orchestra.

L’ingresso ai concerti è libero.

CALENDARIO SUMMER CONCERT

 Sabato 6 Luglio 21.00

Teano Museo archeologico di Teanum Sidicinum

ETNO & COLTO / ALMA LATINA

Ivo Scarponi violoncello

Moira Michelini pianoforte

Piazzolla, Ginastera

Domenica 7 Luglio 21.00

Carinola Basilica di S. Maria in Foro Claudio

ETNO & COLTO / ALMA LATINA

Endrio Luti fisarmonica

Federico Rovini pianoforte

Piazzolla