“Suo figlio sarà bocciato”: padre aggredisce un giovane professore di Aversa

Aversa (Caserta), Roma – Brutta disavventura per un professore aversano, che suo malgrado è stato vittima dell’ennesima aggressione avvenuta durante questo “indimenticabile” anno scolastico da parte di un genitore particolarmente violento. Il caso è avvenuto all’interno dell’istituto tecnico “Di Vittorio-Lattanzio”, a Roma.

Il giovane docente ha avuto la peggio dopo aver tentato di difendere il dirigente scolastico dell’istituto superiore. Era infatti presente nel momento in cui gli insegnanti hanno comunicato ad una coppia di genitori che loro figlio sarebbe stato bocciato: i due non l’hanno presa bene ed il più agitato è stato il padre dell’alunno, che dopo aver appreso la brutta notizia ha prima insultato e minacciato i docenti e poi ha tentato di scagliarsi fisicamente sul preside. Stava per colpirlo alle spalle quando il professore di Aversa  è intervenuto, beccandosi un pugno in pieno volto. L’ira del genitore a quel punto si è riversata completamente sul giovane insegnante, che è riuscito pur con qualche difficoltà a liberarsi e ad evitare ulteriori colpi.

La vittima, trasportata al pronto soccorso, ha riportato un trauma cranico: sul suo collo erano inoltre evidenti i segni di un tentato soffocamento.