Tavolo Turismo del Comune di Caserta, la Reggia accoglie le proposte di Confcommercio

SANCARLO50-700
SANCARLO50-700
previous arrow
next arrow

Confcommercio Caserta prende atto della rinnovata disponibilità e spirito collaborativo mostrati del Direttore della Reggia vanvitelliana, Tiziana Maffei, in occasione della riunione del Tavolo permanente sul turismo che si è svolta ieri al Comune. Per l’associazione di categoria si tratta infatti di un duplice successo che restituisce il giusto entusiasmo agli operatori del settore.

Accolte dal Direttore sia la proposta – formulata da Confcommercio lo scorso 31 marzo e poi condivisa con tutti gli interlocutori del Tavolo del turismo – di riservare dei biglietti di ingresso al Museo e al Parco agli albergatori in occasione delle domeniche gratuite, così da garantire ai titolari delle strutture di accoglienza di costruire pacchetti turistici destinati ai loro clienti, sia la proposta di implementare il canale comunicativo con le associazioni di categoria affinché possano informare in tempo reale i propri iscritti su iniziative, eventi, orari, promozioni e tutto ciò che riguarda la programmazione delle visite al complesso borbonico.

glp-auto-336x280
lisandro

“In entrambi i casi, sia per la prenotazione dei biglietti che per l’informazione tempestiva agli operatori, – fa notare il presidente provinciale di Confcommercio Caserta, Lucio Sindaco riteniamo infatti che l’interlocuzione diretta con chi rappresenta la categoria, invece che con i singoli albergatori, possa snellire e semplificare tempi e procedure, producendo benefici per tutti. Le istanze presentate arrivano proprio dagli addetti ai lavori con i quali Confcommercio dialoga quotidianamente. Abbiamo pertanto particolarmente apprezzato la disponibilità del Direttore Maffei e di tutti i componenti del tavolo istituzionale, a dimostrazione di quanto sia importante la partecipazione di tutti gli attori del settore per costruire un percorso di rilancio turistico della provincia di Caserta. È’ altresì fondamentale che al Tavolo ci sia anche la Regione che ha la disponibilità economica per sostenere le iniziative proposte, nell’ottica di una politica di ampio respiro che non consideri Caserta sempre come la Cenerentola delle province campane”.

Relativamente invece alla tassa di soggiorno, Confcommercio si augura che a partire dal 2024, grazie agli introiti di questo balzello, il Comune possa disporre di fondi da destinare alla promozione del settore.

“Dal canto nostro – conclude il presidente Sindaco – monitoreremo costantemente l’andamento di questa tassa affinché, come stabilito dal regolamento annunciato dall’amministrazione comunale, con questi introiti vengano affrontati gli interventi che verranno decisi collegialmente dalle realtà che fanno parte del Tavolo del turismo”.

“Siamo fiduciosi e ottimisti – spiega Sebastiano Simone, delegato di Federalberghi Confcommercio Caserta – perché abbiamo avviato un percorso positivo e costruttivo con le istituzioni che di certo porterà risultati concreti. E’ fondamentale però, anche come categoria, fare rete e associarsi affinché le nostre istanze possano giungere sui tavoli decisionali ed essere accolte, proprio come accaduto ieri”.

Nella stessa direzione anche l’intervento di Onorato Damiano, delegato Federalberghi extra alberghiero (B&B, case vacanze, affittacamere): ‘Il quadro che si sta delineando lascia ben sperare e produrrà sicuramente effetti positivi per gli operatori. Le nostre proposte, accolte dalla direzione della Reggia, vanno tra l’altro proprio in questa direzione e confermano l’importanza di aderire ad un’associazione di categoria”.