Teatro Garibaldi di Santa Maria Capua Vetere, record di abbonamenti

Santa Maria Capua Vetere – Il Teatro Garibaldi ha battuto il record di abbonamenti per la stagione teatrale 2018/19 con ben 260 tessere sottoscritte.
Per questo motivo è stato deciso un ampliamento straordinario del cartellone con la replica di alcuni spettacoli e la possibilità di acquistare dei mini abbonamenti esclusivamente per quegli spettacoli che prevedono una doppia serata (quattro artisti).

Inoltre è stato deciso di fermare a 260 gli abbonamenti venduti così da avere ancora biglietti da vendere per i singoli spettacoli. Entrambe le decisioni, prese di comune accordo tra l’amministrazione comunale ed il Teatro Pubblico Campano, vanno nella direzione di accontentare il maggior numero possibile di appassionati di teatro.

“Quello realizzato per la prossima stagione teatrale è di sicuro un cartellone di primissimo livello che rispecchia le esigenze di una Città che ha saputo sempre dimostrare la propria significativa passione per il mondo del Teatro. I 260 abbonamenti venduti in pochissime settimane – ha dichiarato il sindaco Antonio Mirra – rappresentano un dato di straordinaria importanza lungo quel percorso di valorizzazione del nostro Teatro Garibaldi che, anche attraverso l’apertura del MuTeG, le numerosissime giornate di apertura durante l’anno con convegni, appuntamenti artistici di ogni genere e l’ottima qualità della rassegna amatoriale, sta diventando ogni giorno di più il cuore pulsante della cultura cittadina. Anche per questa ragione, rispetto all’incredibile domanda di abbonamenti abbiamo deciso di ampliare il cartellone di eventi prevedendo formule ulteriormente vantaggiose per tutti gli appassionati”.

La “prima” è in progrmma per il 30 ottobre, replica il 31 ottobre, con lo spettacolo di Vincenzo Salemme in “Con tutto il cuore”; il cartellone prosegue poi con l’anteprima nazionale di Gianfranco e Massimiliano Gallo in “Comicissimi fratelli” che per l’occasione, da lunedì 12 a giovedì 15 novembre, svolgeranno prove “aperte” alle quali saranno ospitati gli studenti degli istituti scolastici sammaritani ma anche i numerosissimi attori delle compagnie amatoriali della Città di Santa Maria Capua Vetere. Il programma continua con Carlo Buccirosso in “Colpo di scena” (15 e 16 dicembre), con Geppy Gleijeses, Marisa Laurito e Benedetto Casillo in “Così parlo Bellavista” dal film del romanzo di Luciano De Crescenzo (9 gennaio), con Stefano Accorsi in “Giocando con Orlando” (23 gennaio), con Massimo Ranieri in “Il Gabbiano” (6 febbraio), con Giulio Scarpati e Valeria Solarino in “Misantropo” (19-20 febbraio), con Biagio Izzo in “I fiori del latte” (15 marzo), con Gino Rivieccio in “Cavalli di ritorno” (30 marzo, doppio spettacolo alle 18.00 e alle 20.30).

L’amministrazione comunale guidata dal sindaco Antonio Mirra ha inoltre confermato la novità introdotta lo scorso anno circa il tetto massimo di biglietti che potrà essere acquistato da ogni persona in sede di prevendita onde evitare che, per gli spettacoli maggiormente richiesti, possano esaurirsi i biglietti a poche ore dall’apertura dei botteghini.
Relativamente ai miniabbonamenti, gli spettacoli sono i seguenti:

Vincenzo Salemme (31 ottobre)

Carlo Buccirosso (16 dicembre)

Giulio Scarpati e Valeria Solarino (19 febbraio)

Gino Rivieccio (30 marzo, ore 18.00)

Costi: Euro 115,00 platea, I e II Ordine

Euro 90,00 III Ordine

Euro 70,00 IV Ordine