Teatro e Jazz protagonisti al Piccolo Teatro CTS di Caserta

Francesca Muoio e Luca Trezza in una foto di scena di LEGGENDO LEGGENDE NAPOLETANE
Francesca Muoio e Luca Trezza in una foto di scena di LEGGENDO LEGGENDE NAPOLETANE
HONDALIVETOUR
SANCARLO50-700
glp-auto-700x150
previous arrow
next arrow

Continua imperturbabile, la ventiduesima stagione teatrale del Piccolo Teatro Cts di Caserta. Per questo fine settimana, sabato 11 febbraio ore 21 e domenica 12 febbraio ore 19, è previsto lo spettacolo Leggendo Leggende Napoletane, presentato dalle compagnia teatrale “Formiche di Vetro”, con Francesca Muoio e Luca Trezza.

In scena pochi oggetti a comporre il quadro: una cassa, due leggii, qualche foglio, la musica e uno straccio. Uno straccio che rappresenta ciò che intendiamo fare in questo spettacolo: “fare pezzo-pezzo”, stracciare la drammaturgia di autori noti napoletani e lo stesso concetto della città di Napoli.

Terrazza Leuciana
Terrazza Leuciana
previous arrow
next arrow

I testi di autori classici e contemporanei della tradizione napoletana insieme a scritti composti dagli stessi attori, comporranno, quindi, una drammaturgia scomposta, un puzzle “scassato” di frammenti antichi e contemporanei. Un’allegra-allegoria del viver sotto il Vesuvio. Un’ eruzione di storie e leggende, di fantasmi lontani e vicini, di bollori e di vicoli, di gas e terremoti.

Una follia che vuole incarnare l’umore e l’amore di questa città. Questi i propositi di questo progetto. Una mamma che racconta della figlia e della sua morte, un soldato che violenta una donna che ha appena partorito, un travestito che risponde al cellulare, un uomo che si vuole sparare, il Vesuvio che bolle vicino all’Etna che seduce, un bambino che spazza le foglie dei desideri del mondo, i personaggi cardine di questo nostro percorso. Un montaggio e uno smontaggio continuo.

Evasione e commistione, le parole chiave di questa nostra visione nell’intento di rimandare, negli occhi e nel sentire di chi lo guarda, il sapore contemporaneamente “acre/zuccherino” che, da sempre, contraddistingue questa caleidoscopica città. Intanto continuano anche i “GIOVEDIAMOCI” musicali.

Infatti per Giovedì 9 febbraio alle ore 21,30 I SOGNI CONTINUANO con il genere Jazz. In scena ci saranno: al piano Mariella Pandolfi, al basso Massimo Mercogliano, alla batteria Ciro Troise. I singoli componenti del gruppo porteranno la loro esperienza fatta di collaborazione in campo nazionale ed internazionale, dando vita ad uno spettacolo poliedrico e vibrante, alternando melodie e virtuosismi del jazz.