Tentato rapimento fuori scuola, un’altra denuncia a San Nicola. Indaga la polizia

San Nicola la Strada (Caserta) – Un altro tentativo di rapimento, un altro presunto avvistamento di quel furgone bianco che sta terrorizzando via social e whatsapp il mondo della scuola casertana e a bordo del quale viaggerebbero delinquenti intenzionati a  rapire gli studenti nei pressi degli istituti scolastici.

La paura dall’agro aversano si è spostata a pochi chilometri dal capoluogo e precisamente a San Nicola la Strada. Vittima questa volta una studentessa che frequenta la classe quarta nella sezione distaccata del liceo “Diaz”.

La ragazza ha raccontato ai carabinieri di aver subito un tentativo di rapimento nella mattinata di mercoledì, proprio mentre si recava a scuola. Stando alla sua testimonianza sarebbe stata avvicinata da due uomini incappucciati a bordo del furgone: uno di questi l’avrebbe afferrata per lo zaino tentando di trascinarla sul furgone. La ragazza sarebbe riuscita a sfuggire alla presa e a scappare per poi formalizzare la denuncia in Questura.

Il racconto della studentessa, così come avvenuto nelle segnalazioni precedenti che si sono verificate nelle scorse settimane (la psicosi furgone bianco è tornata in auge da circa un mese), è al vaglio dei poliziotti, i quali con l’aiuto delle videocamere di sorveglianza tenteranno di capire cosa sia successo e di trovare una volta per tutte gli elementi identificativi del furgone che sta seminando il panico in tutta la provincia. Per il momento né in questo né negli altri casi sono stati raccolti risultati concreti che possano dare la certezza che sul territorio stia agendo una banda (stando a quanto raccontato di rom o di persone dell’Est Europa) il cui obiettivo è quello di rapire gli studenti. Per questi motivi è necessario fare sì molta attenzione ma allo stesso tempo non lasciarsi suggestionare  e provare a valutare con razionalità ogni episodio. La confusione, in questi casi, contribuisce solo ad aumentare la paura.