Tragico schianto nel tratto casertano dell’A1: due tir in fiamme, autista napoletano muore carbonizzato

La vittima è un autista cinquantenne napoletano rimasto carbonizzato nel rogo che ha distrutto il suo tir. Lo scontro tra Caianello e Capua. Auto e mezzi in coda per 6 chilometri: l’uscita obbligatoria a Caianello

Vigili del Fuoco impegnati a spegnere uno degli automezzi coinvolti nell'incidente

Calvi Risorta (Caserta) – E’ iniziato nel peggiore dei modi un sabato che già si preannunciava bollente sulle autostrade italiane, e non solo per il clima. Questa mattina nel tratto dell’autostrada A1 compreso tra Caianello e Capua si è verificato un terribile incidente che ha provocato un incendio visibile a diversi chilometri di distanza e, purtroppo, anche una vittima. L’incidente, avvenuto nel territorio di Calvi Risorta, ha coinvolto tre camion, due dei quali sono andati a fuoco facendo innalzare nel cielo una scura colonna di fumo: si sarebbe trattato di un violento tamponamento a catena con i primi due mezzi pesanti avvolti dalle fiamme. Il conducente di uno dei tre tir non ha fatto in tempo ad abbandonare l’abitacolo e non ha avuto scampo: quando sono arrivati i soccorsi era già troppo tardi per provare a salvarlo.Gli altri due camionisti sarebbero invece fuori pericolo.

Forze dell’ordine al lavoro, sul posto anche vigili del fuoco ed ambulanze. L’incidente si è verificato in direzione sud ed ha costretto a chiudere lo svincolo di Capua: gli automobilisti sono stati costretti ad uscire a Caianello, dove si sono create delle code, a percorrere la statale 6 Casilina e poi a rientrare sull’A1 a Capua. Almeno cinque i chilometri di fila che si sono creati invece nel tratto chiuso, con gli automobilisti che avevano già superato l’uscita di Caianello rimasti bloccati in attesa che l’incidente venisse risolto.

Aggiornamento ore 15:10
E’ stato riaperto il tratto dell’A1 Roma-Napoli, nel tratto campano tra Caianello e Capua, a una trentina di chilometri da San Vittore, nel Frusinate, teatro del tragico tamponamento di tre tir, con la morte di uno dei camionisti. Il nuovo incidente che per qualche ora ha trasformato l’autostrada in un infermo di fuoco e caos, rende ancora più pesante il bilancio delle vittime, cinque in meno di una settimana, su un segmento ben preciso dell’Autostrada del Sole tra Lazio e Campania (il cosiddetto «tratto della morte»).