Trasportava cocaina confezionata sottovuoto. 40 enne arrestato dai carabinieri

Trasportava cocaina confezionate sottovuoto. 40 enne arrestato dai carabinieri
glp-auto-700x150
sancarlo
previous arrow
next arrow

Gricignano D’aversa. Era alla guida di una Renault Twingo ed appena ha incrociato la pattuglia dei carabinieri, si è coperto il volto. E’ stato questo l’atteggiamento sospetto che ha indotto i militari della Stazione di Gricignano di Aversa, che stavano percorrendo quella via madonna dell’Olio, ad invertire il senso di marcia per andare a fermare e controllare quel veicolo che nel frattempo aveva proseguito la mancia con andatura sempre più sostenuta.

Raggiunto e invitato a fermarsi il conducente, anziché aderire all’alt dei carabinieri, ha iniziato ad effettuare manovre spericolate per sfuggire al controllo durante le quali è stato visto lanciare dal finestrino alcune borsette.

lisandro
lapagliara
SanCarlo50
previous arrow
next arrow

L’inseguimento che si è protratto per i territori del Comune di Cesa e Carinaro è terminato ad Aversa dove la Renault Twingo in fuga si è scontrata con una Ford Ka finendo la corsa contro un muro vicino ad un armadio Telecom.

Trasportava cocaina confezionate sottovuoto. 40 enne arrestato dai carabinieri

Il 40enne conducente ha poi provato a fuggire uscendo dal finestrino lato passeggero del veicolo venendo bloccato. L’immediata perquisizione personale e veicolare ha consentito di rinvenire una pochette di colore nero con all’interno la somma contanti di € 2.488,00 e 3 involucri contenenti cocaina del peso lordo di gr. 4.1, nonché materiale per il confezionamento

Ritornati all’intersezione tra le vie Falcone e Marconi del Comune di Gricignano di Aversa i carabinieri hanno poi recuperato le tre borsette che l’uomo aveva poco prima lanciate dal finestrino e, all’interno delle quali, sono state rinvenute e sequestrate ulteriori 51 dosi di cocaina confezionate sottovuoto per un peso complessivo di gr. 34,8.

L’arrestato è stato condotto presso la Casa Circondariale di Santa Maria C.V..