Trasporto su gomma nell’Agro aversano e Litorale domitio, dal 12 settembre riattivate le linee ex ctp

Zannini: con la riapertura delle scuole, maggiori collegamento per studenti e pendolari grazie alla decisione di AIR Campania di ripristinare tutte le corse dei pullman.

Con l’inizio del nuovo anno scolastico, saranno riattivate quasi tutte le linee dell’ex CTP a servizio dell’utenza dei comuni dell’Agro Aversano e del Litorale Domitio.

Ad annunciarlo il consigliere regionale Giovanni Zannini, dopo un colloquio avuto con i vertici di EAV (Ente Autonomo Volturno) ed AIR Campania, in cui ha illustrato le diverse richieste di potenziamento delle corse pervenute in queste settimane da amministratori locali e cittadini.

L’incremento dei servizi esercitati dalle aziende regionali di trasporto andrà a regime dal prossimo 12 settembre, in contemporanea con la riapertura delle scuole cui conseguirà un aumento esponenziale di studenti che usufruiranno dei mezzi del traportò pubblico locale per recarsi a scuola al mattino, e tornare a casa nel pomeriggio.

Tra le corse che saranno ripristinate a cura dell’EAV, figurano: la vecchia T71B “Orta Napoli (staz.Metro Piscinola)” che parte da Succivo e passa per Orta di Atella, Frattamaggiore, Grumo Nevano, Casandrino, Sant’Antimo, Giugliano, Melito e arriva a Napoli; la ex T32 “Orta Napoli (via Crispano)”, che parte da Orta di Atella, quindi attraversa Crispano, Frattamaggiore, Arzano, Casavatore, e fino a Napoli; la precedente T33 “Succivo Napoli” che da Succivo porta a Napoli, via Sant’Arpino, Grumo Nevano, Arzano e Casavatore.

L’AIR Campania, invece, riattiverà le seguenti linee:
1. C1RT “CASERTA-AEROPORTO-AFRAGOLA TAV stazione alta velocità” (Caserta, San Nicola la Strada, San Marco Evangelista, Marcianise, Napoli, Afragola);
2. T45 “AVERSA-S.ANTIMO-GIUGLIANO (Staz. Metrò)” (Aversa, Cesa, Sant’Antimo, Melito, Giugliano);
3. T49NB (AVERSA Circolare) operativa sul territorio della città normanna;
4. T63R “TEVEROLA-AVERSA” (Teverola Gricignano Aversa);
5. T46 “AVERSA-FRIGNANO-TRENTOLA” (Aversa, Frignano, Casaluce, San Marcellino, Trentola
Ducenta);
6. T47 “TEVEROLA-CASERTA (Via Caivano)” (Teverola, Aversa, Gricignano, Cesa, Sant’Arpino,
Succivo, Orta di Atella, Crispano, Frattaminore, Caivano, Marcianise, San Marco Evangelista, San Nicola la Strada, Caserta”;
7. SI43 “VILLA LITERNO-MONDRAGONE” (Villa Literno, Castelvolturno, Mondragone);
8. SI44 “PINETAMARE-CASTELVOLTURNO-MONDRAGONE” (Castelvolturno Mondragone);
9. AV2 “CASERTA STAZ.TRENITALIA – AFRAGOLA TAV stazione alta velocità” (Caserta, San Nicola la Strada, San Marco Evangelista, Marcianise, Afragola).

Con la riattivazione delle linee di trasporto su gomma a partire dal prossimo 12 settembre, verrà ripristinato oltre l’85% dei servizi un tempo erogati dall’ex CTP (Consorzio Trasporto Pubblico), facendo così il paio con la rifunzionalizzazione, avvenuta a settembre di un anno fa, dei servizi ex CLP ormai stabilmente oltre il 95%.

Per mettere in campo questo enorme sforzo e riattivare i servizi delle aziende non più esercenti, la Regione Campania a guida de presidente De Luca, ha dovuto acquistare oltre 300 autobus tra usati e nuovi ed assumere diverse decine di nuovi autisti”, dichiara Zannini, presidente della VII Commissione permanente Ambiente, Energia e Protezione Civile del Consiglio Regionale della Campania.