Miglior Panettone 2021, a Torino tre casertani fra cui anche Guido Sparaco

Guido Sparaco
IL Maestro Pasticciere Guido Sparaco

Il panettone campano vola alla conquista di Torino: 14 pasticcieri campani in gara sotto la Mole Antonelliana

Fra i 35 Maestri fornai e Pasticcieri scelti per partecipare alla X edizione di Una Mole di Panettoni, in programma il 4 e 5 dicembre a Torino, ben 14 provengono dalla Campania e si batteranno fino all’ultimo lievitato per portare in alto il nome della regione.

Tutte le province della Campania saranno rappresentate alla manifestazione. Dei 14 pasticcieri campani in gara, 7 sono della provincia di Napoli, 3 della provincia di Caserta, 3 di quella di Salerno, 1 della provincia di Benevento e 1 di quella di Avellino.

La kermesse Una Mole di Panettoni è un punto di riferimento per tutti i pasticcieri artigianali e un appuntamento da non perdere per gli amanti del dolce natalizio per eccellenza, un vero e proprio viaggio tra i migliori grandi lievitati di pasticceria d’Italia.

Qualità, ricerca, materie prime sceltissime e rispetto per la tradizione sono ciò che hanno guidato l’organizzazione nella scelta dei 35 Maestri fornai e Pasticcieri, selezionati con cura tra coloro che utilizzano rigorosamente e solo il metodo artigianale per un panettone fresco e naturale, senza additivi e conservanti.

Mandorlato, con o senza canditi, ripieno; con agrumi, miele, pistacchio, cioccolato, mele annurca, albicocche pellecchielle; tradizionale e creativo; alto e senza glassa – come vuole la tradizione della scuola milanese – oppure basso e glassato – come lo vuole la tradizione piemontese. A ognuno il suo!

Ma quale sarà il migliore panettone 2021? L’appuntamento per decretare il vincitore è il concorso promosso da Una Mole di Panettoni e presieduto da una giuria di esperti. Tre le categorie in gara; miglior panettone di tradizione milanese, miglior panettone tradizionale di scuola piemontese e miglior panettone creativo.

Re della tavola natalizia ma ormai diventato un vero e proprio simbolo dell’italianità nel mondo, c’è chi vorrebbe candidare il panettone a Patrimonio immateriale dell’umanità UNESCO. Il panettone è una forma d’arte che si tramanda di generazione in generazione. E Una Mole di Panettoni è l’occasione perfetta per conoscere, scoprire e riscoprire sapori e tradizioni secolari.

Il Panettone è buono in tavola ma anche buono con gli altri…Continua anche quest’anno la tradizione che lega la kermesse ad una causa di beneficenza: 1€ di ogni ingresso a Una Mole di Panettoni sarà devoluto a favore di 1Caffè Onlus, un’organizzazione senza scopo di lucro, fondata da Luca Argentero e Beniamino Savio, con l’obiettivo di sensibilizzare le persone al gesto del dono, perché la solidarietà sia una sana abitudine quotidiana.

Dal 2011, attraverso la propria piattaforma di crowdfunding, ogni anno 1Caffè Onlus aiuta 52 realtà solidali, una alla settimana, che promuovono progetti di assistenza in diverse cause sociali.

Anche quest’anno l’esperienza di gusto di Una Mole di Panettoni prosegue online nell’e-commerce www.unamoledi.it che ospita tutte le migliori proposte di panettoni artigianali italiani in commercio.

Un vero e proprio contenitore di eccellenza, non solo un temporary natalizio ma una vetrina permanente che l’organizzazione ha fortemente voluto anche per puntare a destagionalizzare il panettone, guardando al mercato italiano ma anche a quello estero, per regalare e regalarsi un’esperienza di gusto unica.

Una Mole di Panettoni è organizzata da Dettagli Sas, con il patrocinio di Camera di Commercio di Torino e ASCOM Torino e con la collaborazione di Turismo Torino.

Tutti i pasticceri campani in gara

Alfonso Schiavone, pasticceria De Vivo (Pompei, NA), in lizza per la categoria panettone creativo

Vincenzo Mennella, pasticceria Mennella (Torre del Greco, NA), in lizza per le categorie panettone milanese e panettone creativo

Gianluigi Caccioppoli, panificio Il Buongustaio (Sant’Antonio Abate, NA), in lizza per le categorie panettone milanese e panettone creativo

Alessandro Slama, panificio Ischia Pane (Ischia Porto, NA), in lizza per le categorie panettone milanese e panettone creativo

Alessandro Marigliano, pasticceria iMarigliano (San Giuseppe Vesuviano, NA), in lizza per le categorie panettone piemontese e panettone creativo

Matteo Cutolo, pasticceria Generoso (Ercolano, NA), in lizza per la categoria panettone creativo

Giuseppe Mascolo, pasticceria Mascolo (Visciano, NA), in lizza per le categorie panettone milanese e panettone creativo

Guido Sparaco, pasticceria Sparaco (Castel Morrone, CE), in lizza per le categorie panettone piemontese e creativo

Michelangelo Cappiello, pasticceria Cappiello (Santa Maria Capua Vetere, CE), in lizza per le categorie panettone piemontese e panettone creativo

Luigi Conte, Vanily Patisserie (Carinaro, CE), in lizza per le categorie panettone piemontese e panettone creativo

Gaetano Giorgio, Regina Bakery (Pagani, SA), in lizza per le categorie panettone milanese e panettone creativo

Rosetta Lembo, pasticceria La Ruota (Perdifumo, SA), in lizza per le categorie panettone milanese e panettone creativo

Nicola Guariglia e Pasquale Giuliano, panificio Mater (Salerno), in lizza per le categorie panettone milanese e panettone creativo

Nino Crispo, pasticceria Princess (Airola, BN), in lizza per la categoria panettone milanese

Lello Romano, pasticceria Gran Caffè Romano (Solofra, AV), in lizza per le categorie panettone piemontese e panettone creativo