“Tre cornetti gold” a sei vini di Caserta. In gara 400 etichette di 180 aziende campane

Sei aziende vinicole casertane sono state premiate con i Tre cornetti gold dell’ottava edizione della Guida delle aziende vitivinicole e vinicole della Campania, edita dalla Regione Campania in collaborazione con l’Ais, Associazione Italiana Sommelier Campania.

Su 400 vini delle 180 aziende campane che hanno risposto al bando della Regione, solo 35 etichette che hanno meritato l’ambito riconoscimento e, tra queste, ben 6 a marchio “Terra di Lavoro”.

Eccellenze in bottiglia quali:

l’azienda Masseria Campito che ha vinto con uno Spumante Asprinio d’Aversa Doc Metodo Classico Priezza, Terre del Principe con un IGT Terre del Volturno Pallagrello bianco 2018 Le Serole, Villa Matilde con uno Spumante Aglianico Metodo Classico Mata, Galardi con un IGT Campania 2017 Terra di lavoro, Papa Gennaro con un Falerno del Massico Primitivo 2017 Campantuono, e La Masserie con un IGT Terre del Volturno Casavecchia 2018 Vinalia.

E mentre nelle passate edizioni i vini premiati venivano degustati in masterclass organizzate nel contesto del più importante Salone del vino e dei distillati del mondo, ossia il Vinitaly di Verona, quest’anno l’appuntamento è da domani 16 a lunedì 19 ottobre al Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa a Napoli, con la Terza Edizione di “Eruzioni del gusto”.

In programma cinque masterclass che permetteranno gratuitamente agli ospiti, previa prenotazionee pagamento del biglietto al Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa, di saggiare i vini insigniti del riconoscimento.

Il 19 ottobre, invece, ci sarà la presentazione della guida e sarà possibile degustare tutti i 400 vini delle 180 aziende campane che hanno risposto al bando della Regione. La cerimonia di consegna dei premi, invece, attende ancora una data ufficiale.