Tre serate da non perdere a “Un’estate da Re”: si parte il 12 luglio con la Cenerentola di Prokof’ev

Caserta – Tre imperdibili serate di musica al chiaro di luna nell’incantevole Aperia della reggia vanvitelliana per il weekend di Un’Estate da Re. La grande musica alla Reggia di Caserta e al Belvedere di San Leucio,  la rassegna di sinfonica, balletto ed opera lirica promossa dalla Regione Campania, organizzata dalla Scabec Spa in collaborazione con la Reggia di Caserta e il Comune di Caserta, sotto la direzione artistica di Antonio Marzullo, con la partecipazione del Teatro di San Carlo di Napoli e il Teatro Verdi di Salerno.

Si parte domani 12 luglio ore 21 (biglietti da 20 e 15 euro) con la “Cenerentola” di Sergej Prokof’ev, balletto tra più celebri del repertorio su libretto di Nikolai Volkov, che sarà eseguito dal Corpo di Ballo del Teatro di San Carlo guidato da Giuseppe Picone, di rientro dal debutto a Pechino.

Venerdì 13 luglio ore 21 (biglietti da 15 e 10 euro)  sarà la volta del piccolo gioiello di musica di Domenico Scarlatti, La Dirindina, briosa operina di inizio ‘700 su libretto di Girolamo Gigli, in programma già sabato 7 luglio ma spostata a causa del maltempo. Sul podio Maurizio Agostini, impegnato a dirigere il Quintetto d’archi del Teatro di San Carlo mentre la regia è affidata a Riccardo Canessa.

Il violinista italiano per antonomasia, Uto Ughi sarà il grande protagonista della serata di sabato 14 luglio ore 21 (15 euro), in un raro spettacolo all’aperto con l’accompagnamento di Bruno Canino (pianoforte). Una magica atmosfera in cui le note del violino di Ughi interpreteranno, con lo slancio virtuoso che lo contraddistingue, musiche di Ludwig van Beethoven, Fritz Kreisler, Camille Saint – Saens, Pablo de Sarasate ed altri.

Il programma e le informazioni di Un’Estate da Re sono disponibili sito www.unestatedare.it.

I biglietti sono acquistabili su www.etes.it e sui relativi punti vendita.