Tris di Lucca e il Palermo passa al Pinto di Caserta

Foto Giuseppe Scialla
Foto Giuseppe Scialla

Una tripletta di Lucca, gioiellino rosanero, tutta nel primo tempo, regala tre punti al Palermo che violando il Pinto, scavalca i falchetti in classifica, nella corsa ad un posto nei playoff. È stata partita vera con il Palermo che ha fatto valere non solo il suo maggior tasso tecnico, ma anche la migliore prestanza fisica, indirizzando subito la gara per poi approfittare del momento opportuno per colpire sbagliando anche un rigore nel finale. Dall’altra parte la Casertana ha fatto quello che ha potuto, ha creato qualche occasione, ha trovato la rete con Cuppone, nel primo tempo e con Buschiazzo nel finale, e ha provato il forcing finale, inutilmente per riportare in parità la gara.

Scontro in chiave playoff quello che va di scena al Pinto, tra Casertana e Palermo, divise da solo due punti in classifica. Falchetti che cercano di consolidare la posizione nella post season anche se mister Guidi deve fare ancora una volta i conti con le assenze: squalificati Santoro, out Turchetta, Castaldo, Icardi, oltre agli infortunati Bordin, Konatè, Matarrese. Uomini contati dunque per il tecnico toscano che conferma ancora una volta Ciriello al centro della difesa al fianco di Carillo, mentre toccherà a Varesanovic gestire i tempi di gioco in mezzo al campo. In casa Palermo, mister Filippi, che ha sostituito Boscaglia, deve rinunciare all’ex De Rose squalificato, ma nel contempo si affida a Lucca in avanti con Santana e Floriano ad agire alle sue spalle.

Gara che per i falchetti inizia subito in salita: 2’ punizione dal limite battuta da Santana per Floriano, cross dalla destra dell’ex Bari e a centro area Lucca, che di testa, non lascia scampo né al diretto marcatore, Ciriello, e né ad Avella che non può fare altro che vedere la sfera depositarsi in rete. Al 13’ il Palermo trova il raddoppio: non cambiano gli interpreti, non cambia il risultato, assist di Santana per Floriano sulla corsia di destra, cross di quest’ultimo per Lucca che appostato sul primo palo, sovrasta Carillo e sempre di testa batte ancora una volta Avella. Al 18’ la Casertana prova a reagire: cross di Longo per Pacilli che con una mezza girata non inquadra la porta per un soffio con Pelagotti immobile. Al 22’ ancora Palermo pericoloso con una percussione di Valente che trova lo spazio per la conclusione, ma Avella questa volta ci mette i pugni e respinge.

Al 32’ la Casertana torna ad affacciarsi dalle parti di Pelagotti: assist di Hadziosmanovic per Pacilli che spostato sulla destra lascia partire un tiro su cui il portiere ospite ci mette la mano e allontana la minaccia. Al 36’ è Hadziosmanovic, lanciato da Rosso, a scaldare i guantoni di Pelagotti, che appostato sul primo palo non si lascia sorprendere dalla conclusione dell’esterno rossoblù. Al 38’ ancora Casertana pericolosa: cross basso di Del Grosso dalla sinistra, e conclusione di Rosso che si perde alla destra della porta difesa dall’estremo difensore ospite. Al 44’ la Casertana, meritatamente, trova la rete che gli consente di accorciare le distanze: Pacilli trova sulla destra Hadziosmanovic, che è bravo a lasciar partire un tiro cross su cui si avventa Cuppone che di testa batte Pelagotti. Gioia del gol che per falchetti dura appena che sessanta secondi: 46’ tiro cross di Santana e Lucca con un tocco sotto misura, impercettibile, consente alla sfera di cambiare traiettoria che termina la sua corsa in rete.

È l’ultima occasione del primo tempo, che vede il Palermo andare al riposo sul doppio vantaggio, in una prima frazione di gioco in cui ha saputo sfruttare tutte le occasioni che si sono presentate dalle parti di Avella. Ad inizio ripresa, mister Filippi toglie dalla contesa Odjer, ammonito nel primo tempo, per far entrare Marconi, con conseguente spostamento di Palazzi a metà campo; qualche minuto dopo tocca a Luperini, anche lui ammonito lasciare il campo per l’ingresso di Broh. Al 55’ è Santana a crearsi la buona occasione per battere a rete, ma il suo tiro, defilato sulla destra, non trova lo specchio della porta. Al 63’ è Almici, sugli sviluppi di un angolo, con una conclusione dalla media distanza provare a spaventare Avella, ma il suo tiro si perde a lato.

Al 72’ il Palermo spreca l’ennesima occasione per arrotondare il risultato: contropiede gestito da Kanoute che resiste al ritorno di Matese e di Del Grosso prima di servire Rauti che da buona posizione prova la battuta a rete ma Avella è bravo a deviare in angolo.  All’86’ il Palermo ha la grossa chance di realizzare la quarta rete: lancio dalle retrovie per Kanoute che prende il tempo ai centrali rossoblù, anticipa Avella di testa con quest’ultimo che lo tocca in area di rigore proprio sotto gli occhi del direttore di gara che indica il dischetto del rigore. Alla battuta va lo stesso Kanoute ma la sua conclusione dagli undici metri si stampa sul palo.

All’89’ il Palermo resta in dieci uomini: fallo di Almici ai danni di Rillo e cartellino rosso per il centrocampista rosanero che deve lasciare anzitempo il campo. Al 90’ la Casertana trova la rete che gli consente di accorciare le distanze: cross di Rosso e Buschiazzo appostato sul palo opposto non ha difficoltà a mettere la sfera in rete. Vano il forcing finale della Casertana che non riesce a trovare il pareggio: al Palermo i tre punti alla Casertana il rammarico di aver pagato dazio una serie di errori difensivi.

CASERTANA (4-3-3): Avella; Hadziosmanovic (83’ Buschiazzo), Ciriello, Carillo, Del Grosso (83’ Rillo); Matese, Varesanovic, Rosso; Longo (57 Matos), Pacilli, Cuppone. A disp. Dekic, Zivkovic, Izzillo, De Vivo, De Lucia, Polito. All. Guidi

PALERMO (3-4-2-1): Pelagotti; Accardi, Palazzi (74’ Martin), Somma; Almici, Luperini (48 Broh), Odjer (46’ Marconi), Valente; Santana (65’ Kanoute), Floriano (65’ Rauti); Lucca. A disp. Fallani, Crivello, Saraniti, Silipo, Lancini, Peretti, Marong. All. Filippi

Arbitro: Valerio Maranesi di Ciampino

Assistenti: Veronica Vettorel di Latina e Francesco Rizzo di Roma 1

Quarto Ufficiale: Claudio Petrelli di Viterbo

Reti: 2’, 13’ e 46’ Lucca (PA), 44’ Cuppone (CE), 90’ Buschiazzo (CE)

Ammoniti: 26’ Cuppone (CE), 32’ Luperini (PA), 37’ Odjer (PA), 53’ Varesanovic (CE), 75’ Martin (PA), 86’ Avella (CE)

Espulsi: 89’ Almici (PA)

Recupero: 1T 1; 2T 4′