Autobus precipita a Capri: 28 feriti e un morto. Ipotesi malore del conducente

Autobus precipita a capri

E’ accaduto intorno alle 11.30 , un autobus di linea è precipitato a Marina Grande di Capri, nella zona della spiaggia libera, proprio nei pressi di un lido turistico.

Morto l’autista del mezzo, niente da fare per lui e decine di feriti anche in condizioni gravi portati in elicottero all’Ospedale del Mare. A bordo c’erano una ventina di persone.

Il pulmino è precipitato da un’altezza di 5-6 metri, rompendo la barriera di protezione della strada mentre stava compiendo una manovra. Sul posto le ambulanze del 118 che stanno trasportando i feriti nell’ospedale dell’isola.

L’incidente proprio a ridosso dello stabilimento balneare “Da Gemma”, i bagnanti nel panico, udito il botto e non comprendendo cosa stesse accadendo sono scappati verso il mare e in acqua. L’autobus è caduto nell’area delle cabine sfondando una parete di una costruzione a pochi passi dal mare.

Tra i feriti in condizioni più gravi c’è un bimbo che ha subito fratture multiple. E’ stato immediatamente portato in elicottero all’ospedale Santobono di Napoli.

Segue il comunicato del CNSAS:

Nella mattinata di oggi il Soccorso Alpino e Speleologico della Campania CNSAS ha collaborato con VV.F. ed elisoccorso 118 di Salerno per un pullman precipitato a Marina Grande a Capri. Subito dopo l’incidente una squadra di tecnici del CNSAS della Campania ha infatti dato supporto nelle operazioni tecnico-sanitarie a favore degli occupanti del pullman, mentre l’elicottero dell’elisoccorso 118 di Salerno portava sul posto l’equipe sanitaria ed il Tecnico di Elisoccorso del CNSAS che sono stati verricellati direttamente sul posto.

Intanto gli elicotteri della Polizia di Stato, dei Vigili del Fuoco e della Guardia di Finanza hanno trasportato ulteriore personale di soccorso (vigili del fuoco, medici, infermieri ecc.) e si sono messi a disposizione della Centrale Operativa Regionale 118 per il trasferimento dei pazienti verso gli ospedali delle Provincie Campanie.

Gli infortunati sono stati tutti estratti dal pullman dai VV.F. e da alcuni volontari mentre il personale CNSAS sta ancora coordinando gli atterraggi dei vari velivoli al Campo Sportivo San Costanzo.

Infine un ulteriore velivolo da trasporto (AW139) è stato immediatamente messo a disposizione dalla società Alidaunia di Foggia per il trasferimento dall’isola di pazienti critici.

Al momento ci risulta un solo decesso accertato (l’autista del mezzo) e molteplici feriti. Il CNSAS Campania si stringe attorno alla famiglia dell’autista ed augura una pronta guarigione a tutte le persone coinvolte.